Cuffie, auricolari e accessori

Questo accessorio trasforma l’iPad in un secondo display per il PC

L’ecosistema di Apple, ormai è risaputo, tende a essere chiuso e privilegiare chi sceglie il marchio per l’intera line-up di prodotti tecnologici. Tuttavia sono ancora tantissimi gli utenti che, per motivi lavorativi o personali, utilizzano un iPhone o un iPad in abbinamento a un PC Windows e non hanno intenzione di passare a un Mac.

Una delle funzionalità più utili della continuità tra Mac e device mobili finora inaccessibile agli utenti Windows era Sidecar, la feature che, a partire da macOS Catalina, permette di utilizzare l’iPad in orientamento orizzontale come un secondo monitor per il computer nel quale mostrare nuove app o finestre proprio come in un display secondario vero e proprio.

Luna Display

A colmare questa mancanza è un’azienda esterna, Astropad, che è riuscita a far “dialogare” iPad e PC Windows permettendo di raggiungere lo stesso effetto per mezzo dell’accessorio Luna Display. Era stata, nell’ormai lontano 2017, proprio Astropad a mettere in atto per la prima volta la continuità di schermi tra iPad e Mac, ancora prima che diventasse una feature proprietaria di Apple.

Luna Display si presenta all’esterno come una sorta di pendrive che si collega ai computer tramite tre tipi di connettore, ognuno venduto separatamente: il nuovo USB tipo-C, la Mini DisplayPort a bordo dei Mac e, a partire da questa release, anche la porta HDMI dei PC Windows.

Con la versione 5.0 del software e l’aggiunta del connettore HDMI ora Luna Display trasforma l’iPad in un display secondario per i PC Windows, replicando in tutto e per tutto la funzionalità Sidecar se si esclude il collegamento all’applicazione proprietaria su entrambi i dispositivi. Questa funzionalità è stata implementata dopo che Astropad aveva lanciato un Kickstarter a settembre dell’anno scorso, raggiungendo la quota prevista nel giro di una sola ora.

La connessione tra i device avviene, proprio come nel caso di Sidecar, tramite la rete WiFi wireless o via cavo; Luna Display è inoltre pienamente compatibile con il touchscreen di iPad e con la Apple Pencil. Astropad mette inoltre a disposizione un software, Astropad Studio, specificamente progettato per designer e artisti digitali che intendono unire le potenzialità della Apple Pencil alle gesture da computer.

I requisiti indicati dall’azienda per l’utilizzo di Luna Display come schermo secondario sono minimi: basta infatti possedere un PC con architettura 64-bit aggiornato alla release 1809 o successive di Windows 10, un iPad con iOS 12.1 o successivi e una connessione Wi-Fi.

Luna Display è disponibile sul sito di Astropad al prezzo speciale di 104 dollari, con uno sconto del 20% e spedizione gratuita anche in Italia per celebrare il lancio delle nuove funzionalità compatibili con Windows.

Le cuffie wireless ideali per ascoltare musica e podcast in libertà? Samsung Galaxy Buds Live, ora a metà prezzo su Amazon.