Android

Quibi: ecco come funziona il servizio di video streaming a misura di smartphone

Quibi ha fatto ufficialmente il suo debutto. È una nuova piattaforma di video streaming pensata appositamente per funzionare su smartphone. Per questo motivo, offre video di durata non superiore ai 10 minuti con un’interfaccia che si adatta a quello dei nostri dispositivi. Il servizio è stato lanciato da Jeffrey Katzemberg (ex Dreamworks) e Meg Whitman (ex Hewlett-Parkard) in un momento probabilmente poco propizio.

Sì, perché Quibi è stato ideato per occupare il tempo libero degli utenti nel tragitto casa-lavoro, nella pausa caffè o nei momenti di attesa. Invece, l’emergenza COVID-19 ci ha chiusi tutti in casa lasciandoci sempre a disposizione TV, tablet e PC. In questo contesto, la concorrenza dei big del settore (da Netflix a Prime Video passando per Disney+) si fa più pressante che mai. Il nuovo servizio streaming, però, ha un obiettivo diverso: intrattenere l’utente per un brevissimo lasso di tempo e le pause si fanno anche se si lavora in modalità smart working.

La piattaforma propone i Quick Bites, ossia produzioni di intrattenimento e news fruibili facilmente da uno smartphone e in mobilità. Abbiamo installato l’applicazione – disponibile sia per Android che per iOS – e il suo funzionamento ci è sembrato estremamente facile. Il servizio è attualmente disponibile solo in lingua inglese (c’è la possibilità di attivare i sottotitoli sempre in inglese). Quibi è a pagamento ma offre un periodo di prova di 3 mesi, al termine del quale l’abbonamento avrà un costo mensile di 8,99 euro.

Una volta creato l’account, ci si ritrova nella schermata principale da cui è possibile sfogliare – con uno scorrimento verticale – i contenuti. Ci sono cortometraggi con personaggi noti come Jennifer Lopez o Sophie Turner (Sansa Stark in Game of Thrones) e i notiziari forniti da BBC, NBC e altri. Insomma, contenuti di qualità.

Troviamo poi quattro sezioni: For You (suggerimenti in base alle ricerche e visualizzazioni precedenti); Browse (barra di ricerca per cercare nuovi contenuti); Following (dove salveremo i contenuti che ci interessano) e infine Download che raccoglie i contenuti che abbiamo scaricato per essere visualizzati in offline.

I video possono essere guardati sia in orizzontale che in verticale. In quest’ultimo caso, la barra di avanzamento sarà visualizzabile lungo il bordo destro. Tra le impostazioni, inoltre, è possibile selezionare la modalità per mancini. Se selezionata, la barra si sposterà sul lato sinistro. Infine, si può anche scegliere di abbassare la qualità video per ridurre il consumo dei dati.

Sarà un enorme successo o un flop totale“, ha detto al New York Times Michael Goodman, esperto di media di Strategy Analitycs. Chi lo sa. Solo il tempo ci darà una risposta.

Mi 9T è uno dei migliori smartphone di fascia media sul mercato. Potete acquistarlo su Amazon a meno di 300 euro tramite questo link.