Android

Quick Charge 4.0+, la ricarica rapida di Qualcomm si evolve

Qualcomm ha annunciato il Quick Charge 4.0+, nuova versione del proprio standard di ricarica rapida. L'azienda americana prova a compiere un ulteriore step evolutivo in questo campo, migliorando tutti gli aspetti chiave. La logica, questa volta, è quella di riuscire a integrare concretamente negli smartphone la tecnologia in questione, considerando la mancata diffusione del Quick Charge 4.0.

Innanzitutto, Qualcomm ha aumentato la velocità di carica del 15% rispetto allo standard precedente. Considerando come il Quick Charge 4.0 garantisse già una ricarica da 0% al 50% in appena 15 minuti (test basati su una batteria da 2.750 mAh), è evidente come l'azienda statunitense sia riuscita a compiere un miglioramento davvero significativo. Ma non è tutto.

Quick Charge 4.0+
I miglioramenti apportati dal Quick Charge 4.0+

Qualcomm è infatti riuscita a migliorare l'efficienza del 30% rispetto al Quick Charge 4.0, soprattutto grazie all'affinamento della tecnologia Dual Charge. All'interno della presa di alimentazione è stato infatti inserito un secondo IC che suddivide la corrente di carica, consentendo una migliore dissipazione.

Leggi anche: Quick Charge 4.0, potenza fino a 28 watt per ricariche lampo

In tal senso, l'azienda americana parla di un vero e proprio bilanciamento termico, in grado di spostare la corrente attraverso un percorso dove è concentrato meno calore, ottimizzando di conseguenza la distribuzione. Un aspetto che va di pari passo con l'aumento della sicurezza per questo nuovo standard Quick Charge 4.0+.

Quick Charge 4.0+
Il logo ufficiale del Quick Charge 4.0+ di Qualcomm

Qualcomm ha infatti integrato il monitoraggio della temperatura del connettore di carica. Questo consentirà di evitare surriscaldamenti e cortocircuiti, salvaguardando le porte USB Type-C degli smartphone. Un aspetto che potrebbe rivelarsi decisivo considerando soprattutto lo stress termico a cui vengono sottoposte le componenti durante la ricarica rapida.

Tutte queste funzionalità richiedono inevitabilmente degli accorgimenti di natura hardware nei dispositivi. È dunque esclusa la retrocompatibilità del Quick Charge 4.0+ con gli smartphone che già montano SoC Snapdragon. Qualcomm ha comunque chiarito che questa tecnologia non è legata alla presentazione di un nuovo processore, e dunque potrà essere integrata dai produttori nei nuovi dispositivi.

Quick Charge 4.0+
Il Nubia Z17, primo smartphone con Quick Charge 4.0+

Non a caso, proprio nella giornata di ieri, è stato presentato il Nubia Z17, primo smartphone a essere equipaggiato con il Quick Charge 4.0+. Ed è proprio questo aspetto su cui Qualcomm mira a concentrarsi nei prossimi mesi. Di fatto, il Quick Charge 4.0 ha avuto una diffusione pari a zero, e l'azienda mira a far diffondere il più possibile questo nuovo standard.

Leggi anche: Meizu Super mCharge ricarica uno smartphone in 20 minuti

È lecito dunque attendersi un'adozione su larga scala del Quick Charge 4.0+ nei prossimi mesi, soprattutto in quelli che saranno gli smartphone top gamma per la seconda parte del 2017. La sete di energia rimane una delle più importanti criticità dei dispositivi mobili. Resta da capire se la strada giusta da percorrere sia effettivamente quella degli standard di ricarica rapida.


Tom's Consiglia

HTC 10 è stato lo smartphone top gamma dell'azienda taiwanese per il 2016. È equipaggiato con lo standard di ricarica rapida Quick Charge 3.0 di Qualcomm.