Tom's Hardware Italia
Windows

Ramos Q7, Windows Phone 8.1 incontra il phablet

Ramos Q7 è un insolito phablet presentato da poco, che abbina il sistema operativo Windows Phone 8.1 a uno schermo da 7 pollici con risoluzione 720p.

Ramos Q7 è un dispositivo piuttosto inconsueto ma proprio per questo particolarmente interessante: si tratta infatti di un phablet, un tablet con funzionalità telefoniche complete, equipaggiato con un display IPS LCD HD e Windows Phone 8.1 come sistema operativo. Un abbinamento inedito, almeno per quanto riguarda il mercato occidentale.

ramos q7

Presentato una decina di giorni fa durante l'Hong Kong Electronics Fair, sarebbe passato inosservato se non avesse appunto avuto queste due caratteristiche. Windows Phone 8.1 non nasce specificamente per essere utilizzato su questo tipo di dispositivi e non presenta alcuna particolare ottimizzazione dispositivi con tali diagonali.

Windows 8.1 d'altra parte apre le porte a Windows 10, soluzione che dovrebbe essere pronta entro l'estate, e che dovrebbe invece essere in grado di valorizzare terminali con schermi particolarmente ampi. È dunque probabile che il Ramos Q7 sia solo il primo di diversi nuovi prodotti di questo tipo, che inizieranno a essere introdotti di qui a luglio, quando Windows 10 dovrebbe appunto esordire ufficialmente.

Il Ramos Q7 inoltre, grazie alle sue dimensioni generose, integra anche una batteria da ben 4000 mAh che dovrebbe assicurare un'ottima autonomia. Al di là di queste caratteristiche però il phablet presenta specifiche tecniche di fascia entry level.

Al suo interno troviamo infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 200 MSM8212, formato da una CPU con quattro core ARM Cortex A7 e da una GPU Adreno 302, affiancato da 1 GB di RAM e da 16 GB di memoria dedicata allo storage.

Ramos Q7 sembra anche avere un design gradevole, almeno a giudicare dalle foto ufficiali: l'inserto metallico lungo l'intero perimetro gli dona anche un aspetto curato e non particolarmente economico.

Al momento per non sono noti dettagli su prezzo e disponibilità, né ci è dato sapere se il prodotto raggiungerà prima o poi il mercato europeo.  Viste comunque le caratteristiche tecniche e la tradizione dei produttori cinesi, c'è da scommettere sul fatto che il prezzo sarà particolarmente contenuto e quindi competitivo.