Tom's Hardware Italia
Android

Razer Phone, bend test superato a pieni voti

Il Razer Phone, caduto nelle grinfie del famoso youtuber JerryRigEverything, esce vincitore dal temibile bend test. Il CEO dell'azienda intanto ha difeso la scelta di eliminare il jack audio, sostenendo che così lo smartphone ha potuto ospitare una batteria più grande.

Il noto youtuber e "torturatore" di smartphone appena usciti, JerryRigEverything, questa volta ha messo le sue mani sul recente Razer Phone, il primo smartphone realizzato dalla famosa azienda specializzata in periferiche per il gaming, che si è comportato davvero bene, superando a pieni voti i due test più temibili, quelli del display e della scocca.

Come sempre si parte però con lo scratch test, che verifica la resistenza del vetro protettivo e delle varie superfici. Nessuna sorpresa qui: il Razer Phone, il cui display è protetto da Gorilla Glass, si comporta come la maggior parte di tutti gli altri smartphone top gamma, iniziando a graffiarsi solo con punte di durezza 6 sulla scala di Mohs.

Cattura JPG

Lo stesso fa il vetro protettivo della fotocamera, mentre ovviamente la scocca metallica e le parti plastiche tendono a rovinarsi anche con un semplice taglierino. Occhio alle chiavi quindi quando lo tenete in tasca o in borsa.

Una piccola curiosità emerge invece riguardo al logo Razer posizionato posteriormente. Esso si stacca piuttosto facilmente, ma una volta rimosso rivela un foro nascosto: che il produttore avesse inizialmente in mente di retro-illuminarlo tramite LED, rinunciando poi all'idea per non inficiare l'autonomia del dispositivo?

Superato lo scratch test si arriva alle due prove più temibili, il burn test e il bend test. Nel primo caso il display si comporta egregiamente, con i LED che si riaccendono una volta allontanata la fiamma, tornando a funzionare perfettamente. Anche il bend test non sortisce effetto.

Inizialmente in realtà la scocca si piega anche abbastanza, restando rovinata lungo i bordi, ma alla fine non si spezza, il display non fuoriesce dalla sede e in generale lo smartphone mantiene intatta la propria funzionalità. Insomma, promozione a pieni voti, pur ricordando come sempre che questi test non hanno alcuna valenza scientifica e sono al massimo utili per avere un'indicazione di massima sulle caratteristiche dello smartphone.

Una cosa che vi interesserà di più è invece l'autonomia. Non la testa JerryRigEverything, ma il CEO di Razer, Min-Liang Tan, ha difeso su Facebook la scelta dell'azienda di non integrare un jack audio, sostenendo che in questo modo ha potuto integrare una batteria più grande con 500 mAh in più, migliorando appunto l'autonomia del Razer Phone, nonché la sua capacità di raffreddamento.