Smartwatch

realme Watch S recensione, l’entry level sotto mentite spoglie

Lo smartwatch di realme che aggredisce la fascia di mercato entry level ha molto da dire. Watch S è un orologio che, nonostante non sia realizzato con materiali estremamente pregiati e non disponga dell’hardware più all’avanguardia, riesce a suscitare un discreto interesse per via del suo prezzo contenuto.

Con una batteria che promette miracoli e moltissime funzioni software studiate per rendere piacevole la giornata di chi lo indossa, sarà riuscito realme Watch S a convincere?

Realme - Watch S

Un design importante

Come detto nell’introduzione, realme Watch S di certo non vi conquisterà per via di materiali di alto pregio. Questo non significa che si tratta di uno smartwatch dal design discutibile o realizzato in maniera pessima, anzi. La cassa da 47mm dell’orologio è composta da una lega d’alluminio ed il quadrante è protetto da uno strato di Gorilla Glass.

Realme - Watch S

La finitura satinata dell’alluminio e la colorazione nera della ghiera posta sotto lo strato di vetro donano all’orologio un look elegante e piacevole, difficilmente chi vi vedrà indossare realme Watch S riuscirà ad intuire che si tratta di uno smartwatch economico.

Ciò che svela l’inganno è posto sull’altra faccia dell’orologio, quella a contatto con il polso, la quale è realizzata in plastica nera. Detto questo, è un aspetto di design che nessuno è in grado di vedere mentre lo si sta indossando.

Realme - Watch S

Anche i due tasti laterali che servono per poter navigare nell’interfaccia dell’orologio e sfruttare particolari funzioni del software sono realizzati in metallo. Nonostante siano circondati da una finitura zigrinata, tuttavia, nessuno dei tasti nasconde una corona girevole. Ad ogni modo il software dell’azienda è abbastanza semplice ed intuitivo da non averne bisogno.

I tasti restituiscono un feedback secco segnalando all’utente la loro pressione in modo preciso.

Realme - Watch S

Il cinturino in gomma incluso nella confezione di realme Watch S non è nulla di speciale. È comodo e facilmente regolabile ma non è detto che si adatti ai gusti di tutti. Fortunatamente l’attacco per i cinturini è standard da 22mm ed è quindi possibile cambiare il look di questo prodotto molto facilmente con i classici accessori da orologio disponibili in commercio.

Il display ha una grossa pecca

Se c’è un particolare che può far emergere subito la natura “budget friendly” di realme Watch S è il display.

Si tratta di un’unità touch da 1,3″ con risoluzione 360×360 e fino a qui non c’è nulla di male. Le informazioni mostrate a schermo sono chiare, ben leggibili e la densità di pixel è sufficientemente alta.

Realme - Watch S

Purtroppo, però, Watch S monta un display di tipo IPS LCD. Questo significa che, soprattutto al buio, le aree del display e dell’interfaccia mostrate su sfondo nero non hanno quell’effetto tipico dei pannelli OLED che fa sembrare come le immagini “galleggino” su una superficie perfettamente nera, la quale si confonderebbe con la ghiera dello stesso colore.

Non solo, la tecnologia di pannello utilizzata non ha permesso a realme di implementare alcun tipo di always on display che permetta di avere l’ora sempre disponibile a colpo d’occhio anche senza interagire attivamente con l’orologio, tale soluzione avrebbe impattato fortemente la durata della batteria.

Realme - Watch S

Detto questo, il pannello IPS utilizzato è ottimo e, salvo in stanze completamente buie o comunque di notte, il fatto che il display non sia di tipo OLED non si nota eccessivamente. La qualità dei colori è ottima, per quanto possa servire su un orologio, e la luminosità e più che sufficiente per affrontare le uscite nelle giornate di sole.

Complimenti a realme per non aver voluto risparmiare su una delle componenti che solitamente manca in altri smartwatch economici: il sensore di luce ambientale che regola automaticamente la luminosità del display.

Tutte le funzionalità che servono

Nonostante il prezzo estremamente contenuto, realme Watch S dispone di tantissime funzioni utili.

È ovviamente possibile leggere sullo schermo dello smartwatch le notifiche in arrivo, anche se non è possibile interagirci se non per eliminarle dall’orologio come “lette”. Sono presenti le informazioni di base fondamentali per un orologio intelligente come: previsioni meteo, conteggio dei passi, stima delle ore di attività e kcal consumate.

Realme - Watch S

Tramite l’elenco delle funzioni disponibili, accessibile premendo il tasto il alto (il quale funziona anche come pulsante indietro), è possibile anche attivare un promemoria per l’idratazione, dei controlli per la riproduzione della musica o dei video che vi state godendo dallo smartphone, un controllo remoto per la fotocamera (solo pulsante di scatto, niente anteprima), la modalità meditazione e la comoda funzione “trova telefono” che sarà utilissima ai più sbadati.

Sebbene agli sportivi più esigenti non sia proprio indicato, realme Watch S dispone di molte funzionalità dedicate al fitness ed al benessere personale. Il lettore di battito cardiaco funziona 24 ore al giorno e vi permetterà di ottenere un grafico dettagliato sull’andamento delle vostre pulsazioni nell’arco della giornata, oltre a supportare la stima dell’ossigenazione del sangue SpO2.

La certificazione IP68 permette a Watch S di resistere anche alle sessioni di esercizio in palestra ed agli occasionali spruzzi d’acqua o alla pioggia, una tranquillità extra che è sempre bello avere. Lo smartwatch permette, infine, di tracciare le attività motorie in 16 tipi di sport diversi, nessuno dei quali si svolge in piscina, è meglio precisare. L’elenco delle attività è facilmente accessibile premendo il tasto posizionato più in basso.

Grazie ai sensori inclusi quali giroscopio ed accelerometro, l’orologio può tenere traccia della durata e delle varie fasi del sonno, anche se devo ammettere nel mio periodo in compagnia di realme Watch S non ho trovato questi dati estremamente accurati. Fornisce ad ogni modo una buona indicazione.

Occhio a non perdere il caricabatterie!

Il punto di forza di realme Watch S è decisamente l’autonomia. L’azienda promette una durata che può arrivare a 15 giorni grazie ad una cella da 390mAh, ma posso tranquillamente assicurarvi che si sono tenuti molto cauti con le promesse.

Personalmente, indossandolo per 24 ore al giorno, con lettura continua del battito cardiaco, conteggio dei passi, rilevamento delle varie fasi del sonno, notifiche e controllo musicale, ho tranquillamente raggiunto e superato i 20 giorni prima di essere obbligato a collegarlo in ricarica. Vi dimenticherete dove avete messo il caricatore prima che ne abbiate bisogno!

Realme - Watch S

Purtroppo realme perde punti per il sistema di ricarica. Watch S si collega alla basetta inclusa nella confezione tramite due singoli pogo pin e, nonostante i magneti aiutino l’utente a non sbagliare l’orientamento generale, è possibile che una leggera rotazione faccia mancare il contatto e lo smartwatch non riceva energia.

Inoltre, la base non ha un cavo USB sostituibile, attenzione quindi a non rovinarlo o dovrete per forza acquistare dall’azienda una nuova basetta compatibile.

Conclusioni: chi dovrebbe acquistarlo?

Tirando le somme, è ovvio come ci siano certi aspetti di realme Watch S facilmente migliorabili e che magari si possono già ottenere acquistando dei modelli di smartwatch più costosi. Allo stesso tempo però, è quasi impossibile trovare un’orologio digitale così completo, dotato di tutto ciò che può servire all’utente comune, al prezzo di 79,99 euro. Tutto questo senza rinunciare comunque ad un design piacevole e che non vi farà sfigurare in alcuna occasione.

Realme - Watch S

Se siete degli sportivi in cerca di un accessorio in grado di aiutarvi a migliorare le vostre prestazioni fisiche o cercate un sistema in grado di registrare dati precisi, forse fareste meglio a guardare altrove. Stesso discorso se siete degli utenti esigenti e che si aspettano funzioni avanzate quali la riproduzione di musica senza smartphone o l’installazione di app, non troverete nulla di tutto questo in realme Watch S.

Per tutti gli altri, invece, lo smartwatch di realme potrebbe rappresentare la scelta migliore per l’ingresso nel mondo dei wearable grazie al rapporto qualità/prezzo praticamente senza pari!

realme Watch S


Nonostante sia facile trovare dei difetti a realme Watch S, c'è da ammettere che l'azienda è riuscita comunque a realizzare un dispositivo elegante e completo ad un prezzo praticamente impossibile. Non si tratta dell'indossabile più preciso per quanto riguarda i dati sportivi e non è di certo quello con il miglior display sul mercato o realizzato con i materiali più pregiati, ad ogni modo è perfetto per la maggior parte degli utenti che vogliono fare il primo salto nel mondo dei wearable o che vogliono il massimo delle funzionalità al minimo del prezzo.

Pro

  • Rapporto qualità/prezzo impareggiabile
  • Design che passa inosservato (nel senso buono, non attira l'attenzione)
  • Durata della batteria che supera le due settimane
  • Lettura costante del battito cardiaco
  • Stima ossigenazione del sangue SpO2
  • Display chiaro e ben leggibile
  • Luminosità automatica

Contro

  • Fondo in plastica
  • Display IPS, no always on display
  • Cinturino di qualità appena sufficiente
  • Base di ricarica che richiede attenzione e con cavo USB non sostituibile