Tom's Hardware Italia
Android

Rimandate l’acquisto dello smartphone, pochi mesi e cambierà tutto

Ci sono nuovi smartphone fantastici, come il Samsung Galaxy S6, l'HTC One M9, il Wiko Highway Pure. Sono tutti prodotti eccellenti ma forse comprarli non è una buona idea, perché tra poco mesi nel mondo degli smartphone ci saranno grandi innovazioni.

Introduzione

Mediatek per molti di noi è l'ultimo arrivato nel mondo dei microprocessori per smartphone, e tanti direbbero che è semplicemente un concorrente di Qualcomm, cresciuto molto negli ultimi anni. Sarebbe un'affermazione corretta ma incompleta, perché come abbiamo scoperto al Mobile World Congress 2015 di Barcellona questa azienda è anche qualcosa di più.

Lo stand Mediatek non era molto grande, pochi metri quadrati che tuttavia contenevano moltissimo. Un concentrato di futuro che ci ha fatto riflettere, e che potrebbe anche farvi cambiare idea riguardo al vostro prossimo smartphone: forse vale la pena di attendere che il futuro dipinto da Mediatek diventi una realtà concreta nel corso dei prossimi mesi.

Super Slow-Motion a 480 FPS

Questa non è una novità assoluta, e infatti il video promozionale è comparso qualche settimana prima del Mobile World Congress. Non per questo però è meno strabiliante; anzi, già è fantastico che un moderno smartphone di fascia alta possa girare video al rallentatore da 120 immagini al secondo. 

Un'immagine sportiva o un movimento veloce ripresi in questo modo risultano già spettacolari. Mediatek tuttavia è pronta per darci video al rallentatore da 480 immagini al secondo. Per uno smartphone è quasi fantascienza.

Lo vedremo in alcuni smartphone già nella seconda metà del 2015, e dovrebbe cominciare a diffondersi maggiormente nel corso del 2016. Questa incredibile capacità, da sola, potrebbe spingervi ad aspettare prima di cambiare telefono. Se così non è, invece, forse saranno le prossime righe a farvi cambiare idea.

Messa a fuoco ultraveloce

La demo Mediatek che potete vedere nel video ci ha lasciati a bocca aperta, perché praticamente non riuscivamo nemmeno a vedere il cambiamento quando la messa a fuoco passava dal soggetto vicino a quello lontano. Il prototipo era velocissimo, roba da far sembrare il nuovo Galaxy S6 una tartaruga.

Mediatek MWC 2015 01

Non è una funzione importante per tutti, ma chi usa il telefono per fare fotografie di scene dinamiche, con soggetti in movimento, forse vorrà aspettare: un fuoco automatico tanto veloce potrebbe fare una differenza bella grossa nelle foto insieme agli amici, gli eventi sportivi o naturalmente ai famigliari.

Schermo a 120 Hz

Non è la prima volta che vediamo schermi a 120 Hz, né che sentiamo parlare di un loro uso sugli smartphone. Mediatek però ha mostrato uno dei primi prototipi in assoluto di questo genere, e la differenza si vede. In effetti, potrebbe essere la novità più rilevante nei pannelli mobile dall'introduzione dei display ad alta risoluzione, ai tempi dell'iPhone 4.

Mediatek MWC 2015 02

A Barcellona il prototipo Mediatek era affiancato a un iPhone 6, che nonostante le sue ottime prestazioni ci faceva una magra figura. Le prove includevano zoom e scorrimento multidirezionale di una mappa, nonché scorrimento verticale di Pinterest e Facebook. I dati erano caricati localmente, così da eliminare eventuali rallentamenti di rete, ed era fin troppo ovvio che il pannello a 120 Hz rendeva lo scorrimento più fluido.

Lo stacco era tanto netto che ci siamo domandati se Mediatek non avesse fatto qualcosa per rendere l'esperimento più spettacolare del dovuto, ma non abbiamo ragione di pensare a una qualche manipolazione – né abbiamo avuto modo di controllare. Fidiamoci quindi.

Gli schermi a 120 Hz sono già pronti per arrivare sul mercato, e secondo Mediatek dovremmo vedere i primi smartphone di questo tipo già alla fine del 2015. È sicuramente una buona ragione per non comprare un nuovo smartphone oggi. L'attesa dovrebbe essere breve e il premio molto grande.

Miglioramento d'immagini e video, visibilità al top

Sempre per i prossimi mesi Mediatek promette d'integrare nei propri chip funzioni per rendere più belle le immagini e i video, in termini di saturazione, luminosità e fluidità (per i video). La demo in questo caso non era tanto sorprendente quanto quelle precedenti, anzi in effetti bisognava osservare con attenzione per notare le differenze. Un dettaglio secondario che si aggiunge al resto, comunque.

Mediatek MWC 2015 03

Mediatek sta lavorando anche alla migliore visibilità possibile: la demo che abbiamo osservato vedeva tre schermi sottoposti a diverse condizioni di luce con cambiamenti anche repentini. In ogni situazione il prototipo Mediatek era quello che si vedeva e si leggeva meglio. Anche questo naturalmente è un pregio notevole che dovremo verificare con attenzione, ma allo stesso tempo potreste voler aspettare per cambiare smartphone.

Conclusioni

Tra Samsung Galaxy S6, HTC One M9, Wiko Highway Star, Acer Jade Z e altri modelli recenti, sarà difficile resistere alla tentazione di un nuovo smartphone. Mediatek però ha messo le cose in chiaro: nel giro di un anno ci saranno modelli con possibilità nettamente migliori rispetto ai prodotti attualmente in circolazione.

Non tutti ovviamente daremo la stessa importanza alla messa a fuoco ultraveloce, agli schermi 120 Hz o al super slow motion. Eppure sono dettagli golosi quanto le caramelle gommose, e pensandoci bene forse vale la pena di aspettare almeno un po', tanto per capire meglio che succede.