Android

Samsung ATIV Tab 3 è il tablet più sottile al mondo

Al Samsung Premiere 2013 esordisce l'ATIV Tab 3, un prodotto con Windows 8 che ha il merito di candidarsi come "il tablet più sottile al mondo". Ha uno spessore di 8,2 millimetri che è di gran lunga inferiore sia a quello di Surfce Pro (di cui pubblicheremo la recensione a breve) sia a quello dell'Aspire P3 che abbiamo già visto. Siamo anche un millimetro sotto all'Asus Transformer Prime, che era il più sottile dei modelli con schermo da 10,1 pollici provati finora.

Una buona notizia, visto che per quanto visto finora i tablet con Windows 8 sono abbastanza voluminosi e pesanti rispetto ai prodotti Android in circolazione. Alla luce del panorama attuale dei tablet con Windows 8, l'ATIV Tab 3 sembra quindi una novità rilevante, in grado di mettere in secondo piano gli altri grazie a una trasportabilità decisamente migliore.

Samsung ATIV Tab 3

Non a caso l'ATIV Tab 3 eredita il design dei tablet più popolari della gamma Samsung Galaxy, e assomiglia in particolare al Galaxy Note 8. Come l'ATIV Q la dotazione comprende la S Pen, che quando non in uso si ripone nell'apposito vano all'interno del tablet. Il peso complessivo è di 550 grammi (supponiamo semza tastiera): inferiore a quello della maggior parte dei tablet in circolazione con lo stesso schermo.

La configurazione comprende un pannello multitouch da 10,1 pollici a 1366 x 768 pixel, processore Intel Atom Z2760, 2 GB di memoria  RAM e 64 GB di spazio di archiviazione. Sarà precaricato Office 2013 e ci aspettiamo che il sistema operativo verrà aggiornato a Windows 8.1 non appena disponibile.

Stando alle dichiarazioni ufficiali l'autonomia dovrebbe essere di 8,5 ore: un valore che, se confermato dai benchmark, sarebbe superiore a quella degli altri tablet da 10 pollici provati finora, e di gran lunga più alta dei modelli con Windows 8 su cui abbiamo messo mano.

###old2393###old

Autonomia, peso e dimensioni sono dovuti anche alla scelta di installare un processore Atom, che scalda molto meno del Core i5, quindi non necessita di un sistema di dissipazione attivo, e come dimostrano i test consente un'autonomia superiore, a fronte di prestazioni inferiori.

La configurazione è evidentemente di fascia bassa e per questo prelude un prezzo decisamente più basso di quello dell'ATIV Q. Considerato che l'ATIV Tab 3 ha un processore più economico e uno schermo più piccolo dell'Aspire P3, sebbene alla stessa risoluzione, ma una progettazione decisamente più articolata, ci aspettiamo un prezzo allineato, nell'intorno quindi dei 600 euro tastiera inclusa. Che ne dite?