Android

Samsung chiude il 2019 con -5% sulle entrate, speranza per il 5G

Samsung ha pubblicato i risultati finanziari relativi all’ultimo trimestre del 2019 riportando anche i dati sulle prestazioni dell’intero anno. Mentre Apple festeggia il suo record, il bilancio del produttore sudcoreano non ha fatto altro che confermare la tendenza avuta nel corso degli ultimi dodici mesi. Nel periodo che va da ottobre a dicembre, il colosso di Seul ha registrato un utile operativo di 7,16 trilioni di won (6 miliardi di dollari) in calo del 34% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La causa principale è il la scarsa domanda dei chip di memoria che ha portato la società a chiudere il trimestre con un fatturato di 59,8 trilioni di won (50 miliardi) in calo rispetto al trimestre precedente ma con un punto percentuale in più rispetto allo scorso anno.

Non sono andati meglio i risultati relativi all’intero anno 2019. Dai 58,89 trilioni del 2018, l’utile operativo è sceso a picco a 27,77 trilioni di won (23,5 miliardi) registrando un calo del 52,8%. Il fatturato invece si è fermato a 230,40 trilioni di won (194,6 miliardi di dollari) ponendosi a -5,5%. La principale causa di questi risultati è da attribuire alla discesa del mercato dei chip di memoria i cui prezzi al ribasso fanno crollare i guadagni in modo significativo di anno in anno.

Nella categoria che comprende gli smartphone, la situazione migliora. Samsung ha visto un miglioramento delle vendite grazie principalmente alla serie Galaxy A. Di contro, l’utile è diminuito rispetto al trimestre precedente (2,52 trilioni di won contro 2,92 trilioni) a causa – a detta della società – dell’assenza di un lancio di un prodotto di punta. Nel trimestre precedente, per esempio, c’è stata la presentazione della serie Galaxy Note 10. La società spera che questi risultati possano migliorare con l’adozione più ampia della rete 5G a bordo dei futuri dispositivi e puntando sugli smartphone pieghevoli.

Anche il settore dell’elettronica di consumo ha registrato un aumento degli utili su base annua, guidato dalle crescenti vendite di prodotti premium tra cui televisori QLED e nuove offerte di elettrodomestici. Tuttavia, per il prossimo trimestre, il produttore prevede vendite deboli nel business dei chip di memoria, dei pannelli OLED e dell’elettronica di consumo.

In vista del 2020, si legge nel comunicato, “si prevede un miglioramento delle prestazioni aziendali complessive, ma anche continue incertezze nel contesto economico globale”. Nonostante, il colosso di Seul creda che il mercato delle memorie possa migliorare gradualmente grazie alla crescente domanda da parte delle società di data center e all’adozione di smartphone 5G, “il ritmo effettivo dell’espansione 5G e i suoi effetti sul contenuto DRAM rimangono da vedere”.

Samsung Galaxy S10e, smartphone performante dalle dimensioni compatte, è in offerta su Amazon con uno sconto del 45%. Lo trovate a questo link.