Tom's Hardware Italia
Android

Samsung Galaxy A3 e A5, primo contatto

Eccovi le nostre prime impressioni d'uso sui recenti smartphone Samsung Galaxy A3 e A5, due soluzioni di fascia media dalla realizzazione curata e dalla buona configurazione.

Samsung ha presentato al CES di Las Vegas i nuovi smartphone di fascia media Galaxy A3 e Galaxy A5. Dopo aver trascorso un po' di tempo a contatto con questi dispositivi siamo pronti per raccontarvi le nostre impressioni.

IMG 1630 JPG

Esteticamente non sembrano affatto dei prodotti di fascia media, grazie alla struttura in metallo e al vetro Gorilla Glass 4 davanti e dietro, con un piccolo raggio di curvatura che rende l'insieme comodo e piacevole da maneggiare.

Certo, queste superfici lucide attirano le impronte digitali con troppa facilità, quindi armatevi di pazienza e di un panno in microfibra.

Bello lo schermo, luminoso e con colori accesi. Il sistema operativo Android, non ancora nell'ultima versione (Nougat è atteso nei prossimi mesi), offre qualche personalizzazione avanzata che permette di accedere velocemente alla maggior parte delle impostazioni direttamente dal menù a tendina delle notifiche.

IMG 1631 JPG

Per fortuna Samsung ha deciso di mantenere una linea pulita, senza aggiungere troppe personalizzazioni e offrendo di conseguenza un'esperienza genuina e non troppo distante da quella di Android Stock.

Tecnicamente la piattaforma è da considerarsi di fascia media, ma non poco potente; si tratta infatti di un SoC octa-core Exynos funzionante a 1.9 GHz, abbinato a 3 GB di memoria RAM.

Lo spazio di archiviazione è di 16 GB per l'A3 e di 32 GB per l'A5, ma in entrambi i casi è possibile espandere la memoria tramite una MicroSD. Durante il tempo – poco – in cui lo abbiamo usato, il software si è sempre dimostrato veloce e reattivo.

D'altronde oggigiorno la potenza hardware, anche delle piattaforme meno prestanti, è ugualmente in grado di offrire un'esperienza indolore e piacevole. I due modelli, oltre che per lo spazio di archiviazione, differiscono per dimensione dello schermo; 4.7" per l'A3 e 5.2" per l'A5, e di conseguenza per le dimensioni della scocca.

IMG 1639 JPG
IMG 1641 JPG
IMG 1640 JPG
IMG 1642 JPG

Tra le caratteristiche richieste dagli utenti e non presenti sui modelli dello scorso anno c'è la certificazione IP68, quindi la protezione contro polvere e acqua. Non significa che potrete usarli per fare una foto sott'acqua, per intenderci, ma se ci verserete sopra un bicchiere d'acqua non avrete problemi.

Durante la prova abbiamo scambiato due chiacchiere con un portavoce Samsung, chiedendo quanto la protezione IP68 fosse una reale necessità, o semplicemente un "capriccio", cioè qualcosa che è desiderabile ma che in realtà non serve molto spesso. A quanto pare la causa principale di rottura degli smartphone è la tragica "caduta nella tazza del water", quindi tale certificazione sembra una reale necessità. A quanti di voi è capitato?

La fotocamera, migliore sul modello A5 (doppio sensore da 16 megapixel), acquista un paio di funzioni che migliorano l'ergonomia. Per passare dalla fotocamera anteriore a quella posteriore basta uno swipe ovunque sullo schermo, e lo stesso vale per il passaggio tra le varie modalità di ripresa.

IMG 1629 JPG

Carina anche l'idea di poter posizionare il tasto di scatto ovunque sullo schermo, utile per chi vuole farsi dei selfie e scattare con il pollice, senza dover diventare un contorsionista o, peggio, rischiare di farsi sfuggire lo smartphone di mano.

Oltre al colore nero, che lo definirei un acquisto sicuro per tutti, c'è il gold per i tipi alla moda, il rosa pensato per il gentil sesso (anche se, statistiche alla mano, almeno alla metà della popolazione femminile non piace) e un nuovo colore azzurro, fatto per offrire un'alternativa.

L'A5 costa, di listino, 429 euro, mentre l'A3 costa 329 euro. Sul mercato, sopratutto online, possiamo aspettarci costi di circa 299 e 399 euro, se non meno.

IMG 1633 JPG

Da quanto abbiamo visto entrambi i modelli sono ottime alternative per chi non ha bisogno delle caratteristiche speciali di un S7 e vuole spendere meno.

Tecnicamente sono due prodotti completi, belli esteticamente e con tutto quello che serve alla maggior parte degli utenti. Li proveremo più approfonditamente appena possibile; per ora le impressioni sono molto positive.