Android

Samsung Galaxy S ed Apple iPhone con doppia fotocamera: nuova tendenza di mercato?

Nelle ultime settimane sono circolate alcune indiscrezioni riguardanti la possibilità, per Samsung e Apple, di implementare soluzioni a doppia fotocamera sui loro prossimi dispositivi di punta, ovvero l'attesissimo iPhone 6s o, più verosimilmente, iPhone 7 e la serie Galaxy S. Queste ipotesi sono state a loro volta alimentate da alcuni media coreani che hanno segnalato un importante incremento riguardante la fornitura di moduli fotografici destinati ai due colossi del settore mobile.

Samsung è stata in grado di innovare in maniera significativa il mercato mobile negli ultimi anni: un esempio lampante è rappresentato dall'utilizzo di display dai lati ricurvi sui suoi ultimi smartphone di punta, Galaxy Note Edge e Galaxy S6 Edge. Apple non è stata da meno, arrivando a stravolgere la filosofia del buon Steve Jobs proponendo due smartphone dal display rispettivamente da 4,7 e 5,5 pollici, assieme a varie importanti migliorie lato software.

samsung Galaxy S6 Edge

Gli smartphone dalla doppia fotocamera possono presentare numerosi vantaggi rispetto alla maggior parte dei modelli visti fino ad ora sul mercato. Se utilizzato correttamente, questo sistema è in grado di migliorare sensibilmente la percezione della profondità, la luminosità, il colore e la qualità delle immagini. Mentre la prima fotocamera opera normalmente, andando cioè a catturare l'immagine come farebbe qualsiasi altro obiettivo, la seconda si occupa di ricavare le informazioni riguardanti l'ambiente circostante.

Alcune compagnie come HTC e Huawei hanno implementato questa tecnologia su alcuni dei loro dispositivi di punta, senza però riscontrare un grande successo da parte del pubblico. In fin dei conti Samsung e, ancor di più, Apple sono sempre state le aziende con un maggior numero di sostenitori e una tale innovazione da parte loro non potrebbe far altro che decretare un successo tra i consumatori; ciò naturalmente spingerebbe gli altri produttori di smartphone ad adottare la doppia fotocamera come standard sui loro dispositivi.

iphone 6s

Questo quadro non fa altro che delineare un assetto piuttosto consolidato nel mercato della telefonia mobile, e non solo. Da tempo immemore sono le "piccole" aziende ad innovare, ad adottare nuovi spunti creativi che saranno poi implementati sui loro prodotti. Questi però, vuoi per la bassa notorietà del marchio, vuoi per la mancanza di un cospicuo margine da investire nella realizzazione del progetto, riescono raramente ad imporsi sul mercato internazionale, dove invece dominano le aziende con il più alto capitale disponibile. Invece lo stesso prodotto, lanciato sul mercato da un'azienda leader nel settore, sarà spesso in grado di catturare le attenzioni (e il portafogli) dei consumatori, andando così a creare un nuovo standard in un determinato settore.

Ciò è accaduto, ad esempio, con il lettore d'impronte digitali, tecnologia già in circolazione da svariati anni ma che, implementato a bordo di iPhone 5s nel 2013, ha riscontrato un successo senza precedenti, tanto che la stessa Samsung ha optato per un lettore d'impronte a partire dal Galaxy S5. Questa caratteristica, che permette di eseguire transazioni più sicure e garantisce una maggiore sicurezza dei dati presenti sullo smartphone, è ora ripresa dai maggiori produttori di dispositivi mobile.

Lo stesso accadrà con la doppia fotocamera sui dispositivi Samsung e Apple? Non ci è dato saperlo ma, considerato l'attuale andamento del mercato tecnologico, l'ipotesi sarà difficilmente confutata.

Samsung G920 Galaxy S6 Smartphone, 32 GB, Nero Samsung G920 Galaxy S6 Smartphone, 32 GB, Nero
Samsung G920 Galaxy S6 Smartphone, 32 GB, Bianco Samsung G920 Galaxy S6 Smartphone, 32 GB, Bianco
Samsung G925 Galaxy S6 Edge Smartphone, 32 GB, Nero Samsung G925 Galaxy S6 Edge Smartphone, 32 GB, Nero