Android

Samsung Galaxy S6, presentazione e primo contatto

Il Galaxy S5, presentato un anno fa, non è di certo stato lo smartphone più di successo di Samsung. Non portava particolari innovazioni, sia per quanto riguarda la parte tecnica, sia il design, mentre altri prodotti (One M8, G3, Z3), sono stati in grado di muovere maggiormente le acque. Forse è stata anche una questione di aspettative, ma il risultato è quello che abbiamo visto tutti. Con vendite inferiori del 40% rispetto al Galaxy S4, e una perdita dell'intera divisione mobile (-64% anno su anno), Samsung doveva fare qualcosa per invertire questo trend.

Samsung Galaxy S6

Quello che bolliva in pentola si era già visto con i Galaxy Alpha, i primi modelli con struttura in alluminio, un carattere distintivo rispetto la solita plastica a cui ci aveva abituato Samsung. Anche l'attuale Note 4 è dotato di una cornice in metallo, pur mantenendo una copertura in plastica posteriore, che ha i suoi vantaggi, tra cui la possibilità di aprire lo smartphone e sostituire la batteria. Più recentemente Samsung ha aggiunto alla famiglia Galaxy i modelli A3 e A5, e oggi con la presentazione del Galaxy S6 il rinnovamento di Samsung sembra aver raggiunto il suo apice.

Il Galaxy S6 rappresenta anche una biforcazione al vertice della gamma, con l'S6 e l'S6 Edge. Sono entrambi oggetti di design e prodotti con materiali pregiati, assieme a un rinnovamento dell'hardware. Alcuni elementi distintivi dei Galaxy, come il tasto home e la fotocamera quadrata sono ora racchiusi in una struttura in alluminio tra due strati di Gorilla Glass 4.

Samsung Galaxy S6

I bordi in alluminio sono lucidati attorno al bottone Home e alla fotocamera posteriore e il modulo flash. Samsung ha abbinato superfici lucide e opache per creare un design elegante e moderno. Impugnandolo, l'S6 conferisce una sensazione di solidità, anche se si sporcherà più facilmente rispetto alla plastica dei modelli precedenti.

Come per l'S5, i due nuovi S6 saranno disponibili in una varietà di colori. Nero, bianco e oro per entrambi i modelli, mentre l'S6 sarà disponibile anche in blu e l'S6 Edge in verde. Tutti i colori sono molto belli da vedere e danno l'idea di avere per le mani un oggetto prezioso.

Samsung Galaxy S6

La dislocazioni dei pulsanti e delle porte è quella standard. Il pulsante di accensione e la slitta della scheda SIM sono posizionati nella parte alta del bordo destro, mentre due pulsanti individuali per il controllo del volume sono nel bordo sinistro. Il posizionamento non allineato potrebbe evitare pressioni involontarie dei tasti, cosa che invece accade con l'iPhone 6, ad esempio. Nel bordo inferiore c'è una porta Micro USB e il jack audio. La feritoia dietro cui si nasconde l'altoparlante si muove dalla parte posteriore al bordo inferiore, una posizione migliore rispetto al passato ma l'ideale resta il doppio altoparlante frontale che troviamo per esempio sull'HTC One. Comunque la potenza audio dovrebbe essere superiore a quella dell'S5.

Entrambi gli S6 sono dotati di uno schermo da 5.1" di tipo SAMOLED, la stessa dimensione dell'S5, ma ora con risoluzione QHD, che porta la densità a 577 PPI. La luminosità dello schermo è superiore, e secondo Samsung raggiunge i 600 nit, un valore decisamente alto considerando la tecnologia adottata. Dimensioni e peso sono simili a quelle dell'S5, si parla solo di pochi grammi in meno e di uno spessore di 1 mm in meno.

Il connettore USB 3.0 è sparito, a favore di un più classico MicroUSB 2.0. Se avete un caricatore wireless, potrete usarlo senza accessori extra. Il Samsung Galaxy S6 infatti è compatibile sia con lo standard Qi che PMA, e potrete ricaricarlo di circa il 20% in 20/30 minuti. Con la ricarica classica, nello stesso tempo potrete ricaricare la batteria del 50%, una velocità superiore del 30% rispetto al Galaxy S5.

Samsung Galaxy S6

Purtroppo la dimensione della batteria è stata ridotta, per via delle funzioni aggiuntive e dello spessore, e passa dai 2800 mAh dell'S5 ai 2550 mAh dell'S6 (2600 mAh per la versione Edge). A meno di particolari miracoli, la batteria meno capiente e lo schermo più luminoso si tradurranno in un'autonomia inferiore a quella del predecessore.

Non è più possibile installare una scheda Micro SD, una caratteristica che farà arrabbiare molti. Samsung per "mettere una pezza" offrire l'S6 nelle varianti a 32, 64 e 128 GB, con in più 115 GB di spazio su OneDrive per due anni.

Le prestazioni della memoria dovrebbero però essere migliori, grazie alle nuove NAND UFS 2.0. UFS è un'interfaccia seriale che permette il command queuing. Samsung parla di 350 MB/sec in lettura sequenziale e 150 MB/sec in scrittura, numeri decisamente rispettabili.

Samsung Galaxy S6

Scompare anche la certificazione IP67, che garantisce un alto grado di resistenza all'acqua. Era una delle caratteristiche più pubblicizzate del Galaxy S5. Cambia anche il lettore d'impronte digitali, ora non sarà più necessario strisciare il dito, ma basterà appoggiarlo. In pratica è stato adottato l'approccio di Apple, che più volte ho identificato come migliore rispetto a quello di Samsung.

Passiamo all'interno, dove troviamo il SoC Exynos 7420. Questa soluzione sarà disponibile su tutti gli S6, non come è accaduto in passato con diverse varianti in base al paese di commercializzazione.  Il 7420 è inoltre il primo SoC basato su processo produttivo a 14 nm FinFET. Questa tecnologia dovrebbe assicurare a Samsung un vantaggio in termini di consumi energetici rispetto allo Snapdragon 810, prodotto con processo HKMG a 20 nm da TSMC. Ovviamente rimandiamo i giudizi finali a dopo il test.

Come per lo Snapdragon 810, l'Exynos 7420 usa quattro core ARM Cortex A57 e quattro Cortex A53, in configurazione big.LITTLE. Le velocità sono di 2.1 GHz per gli A57 e 1.5 GHz per gli A53. Sarà interessante testare questo SoC, per capire se sarà realmente più veloce rispetto la soluzione Qualcomm, e se riuscirà a lavorare bene senza dover andare in throttle o abbassare la frequenza operativa per via della temperatura. Lo testeremo a fondo.

Per quanto riguarda la parte grafica, dovrebbe esserci un ARM Mali-T760, in grado di offrire buone prestazioni, ma non di eguagliare l'Adreno 430 dello Snapdragon 810. Il SoC Exynos è abbinato a 3 GB di memoria RAM LPDDR4.

Per quanto riguarda la connettività, l'S6 è compatibile con lo standard 801.11ac 2×2 MIMO, per velocità fino a 620 Mbps. Non manca il Bluetooth 4.1, NFC e IrLED. È un terminale LTE di categoria 6.

Prodotti Samsung Galaxy S6 Samsung Galaxy S6 Edge Samsung Galaxy S5
SoC Samsung Exynos 7420 (assumed) Samsung Exynos 7420 (assumed) Qualcomm Snapdragon 801 (MSM8974AC)
CPU 4x ARM Cortex-A57 @ 2.1GHz + 4x ARM Cortex-A53 @ 1.5GHz (big.LITTLE) 4x ARM Cortex-A57 @ 2.1GHz + 4x ARM Cortex-A53 @ 1.5GHz (big.LITTLE) Qualcomm Krait 400 (4 Core) @ 2.45 GHz
GPU ARM Mali-T760  ARM Mali-T760  Qualcomm Adreno 330 (32 ALU) @ 578 MHz
Memoria 3 GB LPDDR4 3 GB LPDDR4 2 GB LPDDR3
Display 5.1 pollici SAMOLED @ 2560×1440 (577 PPI) 5.1 pollici SAMOLED @ 2560×1440 (577 PPI) 5.1 pollici SAMOLED @ 1920×1080 (432 PPI)
Archiviazione 32 GB, 64 GB, 128 GB 32 GB, 64 GB, 128 GB 16 GB, 32 GB, microSD (up to 128 GB)
Batteria 2550 mAh (non rimovibile) 2600 mAh (non rimovibile) 10.78 Whr (3.85V 2800 mAh, rimovibile)
Fotocamere Front: 5 MP f1.9, HDR automatico
Post: 16 MP f1.9, OIS, HDR automatico, object tracking autofocus, LED flash
Front: 5 MP f1.9, HDR automatico
Post: 16 MP f1.9, OIS, HDR automatico, object tracking autofocus, LED flash
Front: 2 MP
Post: 16 MP 1/2.6" CMOS, 1.12μm pixels, PDAF, HDR, LED flash
Connettività Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO, 2.4 e 5 GHz), Bluetooth 4.1 LE, NFC, IrLED, 4G LTE (Cat 6), microUSB 2.0 Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO, 2.4 e 5GHz), Bluetooth 4.1 LE, NFC, IrLED, 4G LTE (Cat 6), microUSB 2.0 Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO, 2.4 e 5 GHz), Bluetooth 4.0 LE, NFC, IrLED, 4G LTE (Cat 4), Micro USB 3.0
Funzioni speciali Samsung KNOX, Samsung Pay, Quick Launch camera, wireless charging (WPC 1.1 & PMA 1.0), sensore d'impronte capacitivo, supporto per Samsung Gear VR Innovator Edition Samsung KNOX, Samsung Pay, Quick Launch camera, wireless charging (WPC 1.1 & PMA 1.0), sensore d'impronte capacitivo, supporto per Samsung Gear VR Innovator Edition IP67, Samsung KNOX, sensore d'impronte capacitivo swype-style
Dimensioni 143.4 x 70.5 x 6.8mm, 138g 142.1 x 70.1 x 7.0mm, 132g 142.0 x 72.5 x 8.1 mm, 145 g

Entrambe le fotocamere sono state migliorate. Quella frontale è un modello da 5 megapixel, mentre quella posteriore usa un sensore da 16 megapixel con stabilizzatore ottico dell'immagine (OIS) e un sensore di supporto per il bilanciamento del bianco. Integra anche un autofocus in grado di seguire gli oggetti. Entrambi i sensori sono abbinati a un'ottica F1.9 e gestiscono l'HDR in tempo reale.

Il software è Android Lollipop, assieme una nuova interfaccia grafica. Molto vicina alla filosofia Material Design di Google, la nuova UI Samsung usa meglio i colori per facilitare la visione, tra cui gli sfondi scuri. Questa soluzione dovrebbe aiutare leggermente l'autonomia, poiché gli schermi AMOLED consumano più corrente quando visualizzano il bianco anziché il nero (per il nero i pixel sono spenti).

Un restyle rivolto alla semplicità. Le icone sono più descrittive, accedere alla fotocamera è più semplice grazie a una funzione di "accesso rapido", che avvia la fotocamera in meno di un secondo con un doppio tap sul tasto home (dalla schermata di blocco o all'interno di una qualsiasi applicazione).

Le curve dell'S6 Edge non sono invece solo una questione estetica, ma portano alcune funzioni come è per il Note 4 Edge. Tutto il resto è invariato rispetto all'S6 "base".

Samsung ha fatto quello che molti si aspettavano, ha lavorato sul design e ha optato per la semplicità, seguendo quello che è il trend di mercato, e quindi quello che vogliono i consumatori. L'assenza dello slot MicroSD e di una batteria rimovibile farà infuriare alcuni seguaci, ma la piattaforma hardware, il nuovo sensore biometrico e la possibilità di avviare velocemente la fotocamera potrebbero essere alcuni punti di forza.

Entrambi i modelli S6 saranno disponibili a partire da aprile, il prezzo non è stato ancora comunicato.