Tom's Hardware Italia
Android

Samsung Galaxy S7 più caro per lo scanner dell’iride?

Samsung è prossima alla presentazione del Galaxy S7, il suo prossimo top di gamma. Secondo voci non confermate il nuovo dispositivo costerà di più rispetto al modello precedente per l'inclusione di un lettore dell'iride. Il nuovo dispositivo faciliterà l'inserimento dei dati personali aggiungendosi al lettore di impronte digitali.

Il Galaxy S7 sarà più costoso rispetto al Galaxy S6, almeno a quanto riporta il noto leaker Evan Blass, noto in rete per l'account Twitter @evleaks, tramite il quale ha fatto trapelare molte informazioni veritiere in passato. Questo esperto conferma di nuovo l'ipotesi che vede Samsung impegnata nello sviluppo di quattro diverse varianti dello smartphone, normale ed Edge, da 5,2 e 5,5 pollici.

samsung galaxy s6 edge plus
Samsung Galaxy S6 Edge+

Il prezzo più alto sarebbe dovuto allo scanner per l'iride, da usare in alternativa al lettore d'impronte digitali per sbloccare il telefono o accedere ai vari servizi che richiedono un login. L'ipotesi è naturalmente da verificare, e commercialmente non avrebbe molto senso: già oggi i top di gamma Android (non solo Samsung) si vendono a fatica, e in genere solo quando il prezzo effettivo cala sensibilmente rispetto a quello di listino. Partire da una cifra più alta renderebbe le cose ancora più difficili.

Per conoscere tutti i dettagli dovremo attendere il 21 febbraio 2016, giorno in cui Samsung dovrebbe presentare ufficialmente il Galaxy S7, in occasione del Mobile World Congress di Barcellona. Nel mese successivo il dispositivo dovrebbe arrivare nei negozi, a un prezzo che – rincarato oppure no – difficilmente sarà inferiore ai 700 euro (di listino). Come sempre, chi sarà disposto ad attendere potrà comprarlo a meno. Il Galaxy S6, per esempio, oggi si trova a poco più di 500 euro nella versione da 32 GB.

Leggi anche: Recensione Galaxy S6 e S6 Edge, test approfonditi e prova d'uso

In ogni caso Samsung pare convinta che le vendite del Galaxy S7 all'inizio saranno modeste: secondo Reuters infatti l'azienda ne sta preparando una prima infornata da 5 milioni di unità. Di questi, 3,3 milioni sarebbero la versione tradizionale e altri 1,6 milioni quella curvata. 

Galaxy S6 Galaxy S6
  

Galaxy S6 edge Galaxy S6 edge
  

 Galaxy S6 edge+ Galaxy S6 edge+