Tom's Hardware Italia
Android

Samsung Pay in Italia dall’inizio del 2018 per sfidare Apple

Samsung Pay, servizio per i pagamenti in mobilità dell'azienda sudcoreana, sarà attivato in Italia nei primi mesi del 2018. La sfida verso Apple è pronta dunque ad allargarsi anche a questo settore.

Samsung Pay arriverà in Italia nei primi mesi del 2018. Ad annunciarlo è la stessa azienda sudcoreana all'interno di un comunicato stampa. Il servizio di pagamenti in mobilità si prepara dunque a sfidare direttamente Apple Pay, con la rivalità tra i due colossi che si estenderà, in ottica futura, anche in questo particolare segmento.

Il funzionamento di Samsung Pay ruota ovviamente attorno al chip NFC. Il pagamento presso i vari punti vendita avviene dunque avvicinando lo smartphone al terminale (POS), come sempre in relazione a questi servizi. Occorre comunque ricordare come l'azienda sudcoreana, nel 2015, abbia acquisito LoopPay, società specializzata proprio nelle soluzioni di Mobile Payment.

Samsung Pay Italia

Questo ha consentito a Samsung Pay di essere caratterizzato dalla disponibilità contestuale sia dell'NFC che dell'MST (Magnetic Secure Transmission), ovvero una tecnologia di trasmissione magnetica che emula le medesime variazioni di campo magnetico che avvengono durante la lettura della carta da parte del POS. 

Leggi anche: Apple Pay: arriva American Express, Samsung abbraccia PayPal

Le transazioni, gestite in questa maniera, vengono identificate dal POS in maniera identica a quelle realizzate con carta e sono quindi classificate come «card present». Un vantaggio importante, che rende Samsung Pay compatibile praticamente con qualsiasi terminale, a differenza di Apple Pay.

Samsung Pay Italia

Per quanto riguarda invece smartphone, tablet e wearable compatibili con Samsung Pay, occorre fare una precisazione. L'azienda sudcoreana, sul proprio portale ufficiale, ha pubblicato la seguente lista di dispositivi con cui è possibile sfruttare il servizio: Galaxy Note8, Galaxy S8 e S8+, Galaxy S7 Edge, Galaxy S7, Galaxy S6 Edge+, Galaxy Note 5, Galaxy S6 Edge, Galaxy S6 Active, Galaxy S6, Gear S2 (with NFC only) and Gear S3.

Leggi anche: Samsung entra nel settore dei pagamenti contactless

Un recente report del Korea Business sostiene comunque che Samsung abbia in programma di estendere il servizio a tutti i propri smartphone che abbiano i necessari componenti hardware (chip NFC su tutti). Non solo, ma sembra che l'azienda sudcoreana, nel corso del 2018, pianifichi l'estensione di Samsung Pay anche ai dispositivi Android di produttori terzi. 

Samsung Pay Italia

L'obiettivo del resto è chiaro. I pagamenti in mobilità assumeranno un'importanza sempre più strategica in ottica futura, garantendo importanti introiti economici alle aziende produttrici. Samsung non vuole lasciare campo libero ad Apple che, nel frattempo, ha già accumulato un importante vantaggio.


Tom's Consiglia

Desiderate acquistare iPhone X ma avete necessità di vendere prima il vostro vecchio iPhone? Con riCompro ritiro gratuito e pagamento in sole 48 ore!