Android

Samsung: prima Galaxy Z Fold Lite, poi il futuristico Galaxy Z Fold S

Un nuovo rapporto Sud Coreano afferma che Samsung sia già al lavoro su altri 3 smartphone pieghevoli e che tutti verranno lanciati entro la fine del 2021.

Gli smartphone sono il Galaxy Z Fold 3, il Galaxy Z Fold S e il Galaxy Z Fold Lite. Quest’ultimo è quello che dovrebbe costare di meno.

Galaxy Z Fold Lite

Con il know how che l’azienda sta sviluppando in questo settore, può finalmente pensare di ingranare la quarta e cercare di diffondere il più possibile questa nuova tecnologia. Come? Abbassando i prezzi.

E’ chiaro che in questo modo i clienti che potranno pensare di acquistarlo saranno di più. Dopotutto i consumatori sono interessati alla nuova tecnologia pieghevole ma il grosso scoglio rimane il costo di ogni unità, che è davvero importante.

Galaxy Z Fold Lite quindi costerà senz’altro di meno ma ovviamente dovrà rinunciare a qualcosa. Quel qualcosa passerà dal componente più caro in assoluto, il display pieghevole. Il rapporto infatti indica che il pieghevole economico avrà un display della stessa tecnologia di quello del Galaxy Fold di prima generazione, ovvero di tipo CPI. Questo perché nel mentre la tecnologia pieghevole è avanzata, sono arrivati i display UTG e quelli precedenti sono calati di prezzo.

Il costo del Galaxy Z Fold Lite dovrebbe mantenersi intorno a quello di un top di gamma attuale, ovvero circa 1200 euro.

E poi c’è il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Fold S. Il primo si appresta ad essere lo smartphone pieghevole più costoso di sempre e potrebbe essere quello chiacchierato dotato di S Pen, proprio come Galaxy Note.

Il secondo invece potrebbe configurarsi come una prima evoluzione degli attuali pieghevoli. Samsung potrebbe utilizzare un display che sarà capace di piegarsi da entrambe le parti e, proprio per questo, inaugurare una nuova categoria di smartphone pieghevoli.

Sapevate che con il Galaxy Note 10 Lite potete disporre di tutte le più recenti funzioni di S Pen? Lo trovate qui.