Android

Skype per iPhone, bandito dalle reti tedesche

Recentemente Skype ha fatto al sua comparsa sull'App Store, come ricorderete. L'applicazione, in teoria, consente di fare telefonate sfruttando la rete 3G e, di fatto, evitando che siano fatturate come chiamate vocali, ma come connessione dati. A seconda del piano telefonico, potrebbe essere vantaggioso.

Troppo vantaggioso? Di certo l'operatore telefonico ha qualcosa da dire a riguardo, come dimostra la scelta di T-Mobile Germania, per la quale l'uso di Skype per iPhone è "strettamente proibito".  Lo scrive sul contratto e, a scanso di equivoci, blocca il traffico VoIP.

Secondo il portavoce dell'azienda le ragioni starebbero "nell'elevato traffico generato, che metterebbe a rischio la nostra rete, e perché Skype non funziona a dovere, e il clienti darebbero la colpa a noi". La compagnia, controllata dalla stessa Deutsche Telekom, ha una concessione in esclusiva per la distribuzione del telefono Apple. Robert Miller, consigliere generale per Skype, ha voluto rispondere immediatamente, sul suo blog.

Secondo Miller la scelta di T-Mobile è "arbitraria e grossolana. Parlano di motivi tecnici, ma non ha senso, perché Skype funziona perfettamente sull'iPhone, come migliaia di altre applicazioni"

Il problema vero, secondo noi, sta nelle tariffe. In Italia il servizio non funziona ancora, ma per il momento non avrebbe molto senso usare Skype per fare una telefonata, perché costerebbe di più, fatto salvo per le internazionali; il sospetto è che sulla rete T-Mobile le cose stiano esattamente al contrario.