Smartwatch

Smartwatch Android Wear: presto le chiamate senza smartphone

Google ha ufficialmente annunciato il rilascio, secondo tempistiche non ancora note, di un aggiornamento per Android Wear che consentirà agli smartwatch di effettuare chiamate tramite la rete cellulare, senza il bisogno di restare connessi allo smartphone.

L'annuncio arriva qualche tempo dopo l'annuncio dell'LG Watch Urbane 2, il primo smartwatch dotato di scheda SIM e connettività LTE che da oggi diventa disponibile negli USA. Non a caso, lo smartwatch coreano sarà il primo modello ad essere supportato dall'aggiornamento, permettendo al Watch Urbane 2 di operare in modo quasi indipendente rispetto allo smartphone.

Il dispositivo continuerà a condividere il numero telefonico con lo smartphone, ma sarà possibile utilizzarlo per chiamate e messaggi anche se completamente sconnesso tramite WiFi o Bluetooth.

urbane2nd

Quest'aggiornamento rende più flessibile l'utilizzo degli smartwatch dotati di connettività cellulare, e sicuramente lo smartwatch di LG rappresenta solo il primo di una nuova generazione di orologi ancora più smart. Ovviamente non potranno diventare sostituti dello smartphone, ma il fatto che diventino più "autonomi" potrebbe dare nuova linfa al mercato degli smartwatch, convincendo anche quegli utenti che ancora li ritengono più un vezzo che oggetti realmente utili.

È dunque un passo necessario quanto atteso quello di introdurre una simile funzione in Android Wear, e non ci resta che aspettare ulteriori indicazioni circa i tempi dell'aggiornamento e i modelli compatibili con la nuova versione del sistema operativo.