Tom's Hardware Italia
Android

Snapdragon 808 e 810 a 64 bit, SoC ad altissime prestazioni

Qualcomm amplia ulteriormente la lineup a 64 bit con Snapdragon 808 e 810, due SoC attesi per il 2015 basati su architettura big.LITTLE.

Snapdragon 410, 610, 615 e ora anche Snapdragon 808 e 810. Qualcomm ha annunciato nuovi system on chip a 64 bit, prodotti con processo a 20 nanometri, che arriveranno sul mercato nel corso della prima metà del prossimo anno. Lo Snapdragon 810 arriverà prima del modello 808, ma è probabile che in entrambi i casi i primi dispositivi – smartphone e tablet – con questi SoC debutteranno solo nella seconda parte del 2015.

Finora l'azienda statunitense si è affidata totalmente all'architettura di ARM, senza operare personalizzazioni come le passate generazioni, salvo il fronte software (librerie, etc.). E mentre Snapdragon 410, 610 e 615 sono dotati di core ARM Cortex A53, per le nuove proposte Snapdragon 808 e 810 Qualcomm si è affidata all'architettura big.LITTLE, ovvero a una combinazione di unità Cortex-A53 e Cortex-A57.

Clicca per ingrandire

Il SoC Snapdragon 808 ha quattro core Cortex-A53 e due Cortex A57, mentre lo Snapdragon 810 adotta una configurazione simmetrica (quattro A53 e altrettanti A57). Rispetto ai SoC di precedente generazione ogni core potrà essere attivato singolarmente, quindi ci sarà un maggiore controllo sulla potenza e sui consumi rispetto al passato, quando si attivava un intero cluster di unità a seconda del carico.

All'interno di ogni cluster (A53 e A57) tutti i core operano alla medesima frequenza, ma i due cluster possono operare a frequenze differenti, dato che si rivolgono a tipi di carichi e situazioni differenti. Per quanto riguarda la GPU, lo Snapdragon 808 adotta una soluzione Adreno 418 mentre lo Snapdragon 810 ha un core grafico Adreno 430.

Non ci sono dettagli sulle specifiche differenze, ma Qualcomm afferma che l'Adreno 418 è il 20% più veloce dell'Adreno 330 e che l'Adreno 430 è più potente del 30% rispetto all'Adreno 420 (fino al 100% sul fronte GPGPU). Poiché una GPU Adreno 420 è circa il 40% dell'Adreno 330, la versione 430 è fino all'80% più veloce dell'Adreno 330 che ritroviamo nei SoC Snapdragon 800 e 801.

Clicca per ingrandire

L'azienda statunitense ha anche migliorato la parte video, inserendo hardware dedicato alla decodifica HEVC (H.265), mentre lo Snapdragon 810 possiede anche un encoder HEVC. Per quanto riguarda le risoluzioni, lo Snapdragon 810 supporta fino a due schermi a 4K x 2K (1 x 60 Hz + 1 x 30 Hz), mentre l'808 supporta una risoluzione massima di 2560 x 1600.

Qualcomm ha anche aggiornato l'Image Signal Processor, che sul modello 810 è costituito da un doppio ISP a 14 bit, mentre sull'808 c'è un ISP a 12 bit. Infine, lo Snapdragon 808 supporta memoria LPDDR3-933 (1866MHz data rate, bandwidth di 15 GB/s), mentre il modello 810 è compatibile con memoria LPDDR4-1600 (3200MHz data rate, bandwidth di 25,6 GB/s). Entrambi i SoC hanno un modem LTE Category 6/7, mentre non c'è il Wi-Fi integrato.