Android

Sonos fa causa a Google per violazione di brevetti per smart speaker

Sonos ha intentato una causa contro Google per presunte violazioni di brevetti relativi alle tecnologie incluse negli smart speaker. La società di Santa Barbara sostiene che la stessa violazione sarebbe stata portata avanti anche da Amazon, ma che possono permettersi di procedere per vie legali contro un solo colosso tecnologico.

Sarebbero cinque i brevetti portati in tribunale, inclusa la tecnologia che consente agli altoparlanti intelligenti di connettersi in modalità wireless e di sincronizzarsi tra loro, anche se per Sonos sarebbero circa 100 le proprietà intellutali violate dai due giganti della tecnologia. Secondo quanto riferito al The New York TimesBig-G avrebbe avuto accesso alle tecnologie della società californiana nel 2013 quando ha accettato di integrare Google Assistant all’interno degli speaker Sonos.

Far visionare i propri progetti a Google era stata considerata una mossa innocua – spiegano i dirigenti – in quanto il colosso di Mountain View non produceva ancora smart speaker. “Hanno copiato palesemente e consapevolmente la nostra tecnologia brevettata“, ha dichiarato Patrick Spence (CEO Sonos). “Nonostante i nostri ripetuti ed estesi sforzi negli ultimi anni, Google non ha mostrato alcuna volontà di collaborare con noi per una soluzione reciprocamente vantaggiosa. Non abbiamo avuto altra scelta che agire per vie legali”.

Di altro avviso è invece Big-G che ha dichiarato che le due società hanno discusso per anni a proposito delle rispettive proprietà intellettuali e che sono delusi che Sonos abbia intentato una causa invece di continuare a negoziare. Non è mancata nemmeno la risposta di Amazon che sottolinea di non aver violato nessuna tecnologia e che tutto ciò che è presente nei dispositivi Echo è stato sviluppato in modo indipendente.

Le azioni di Sonos vanno ben oltre. La società infatti ha portato in tribunale Google chiedendo danni finanziari e un divieto di vendita di altoparlanti, smartphone e laptop della società di Mountain View negli Stati Uniti. Tutta questa situazione comunque potrebbe complicare i rapporti commerciali esistenti tra le due società. Google Assistant, per esempio, è uno degli assistenti vocali disponibili sui prodotti Sonos.

Lo smart speaker Amazon Echo di terza generazione è disponibile all’acquisto su Amazon tramite questo link.