Android

Sonovation sviluppa il sensore d’impronte digitali sotto il display degli smartphone

Sonovation è un'azienda americana specializzata in sistemi di sicurezza biometrici, che oggi ha presentato la sua nuova invenzione per il riconoscimento delle impronte digitali negli smartphone. La società è riuscita infatti a integrare dei sensori biometrici ad ultrasuoni direttamente sotto lo strato di Gorilla Glass dei dispositivi, consentendo così la lettura delle impronte.

L'innovativa tecnologia consente l'ottenimento di una mappatura 3D della conformazione delle impronte digitali, così dettagliata da portare lo standard di sicurezza a nuovi livelli. Il sistema è così affidabile che funziona in ogni circostanza, sia che le dita siano sporche o bagnate, senza mai compromettere la qualità del riconoscimento.

iPad Mini 2 Touch ID screen

Una soluzione di questo tipo, oltre all'indubbio valore tecnologico, potrebbe sancire la scomparsa di tasti fisici usati come sensori per le impronte. Basti pensare al Touch ID di Apple iPhone, così come quello presente sui dispositivi Android come Samsung Galaxy S6, che potrebbero essere integrati direttamente nello strato sotto il Gorilla Glass.

Grazie a questa nuova tecnologia, le impronte digitali potrebbero combattere ad armi pari con il riconoscimento oculare considerato più sicuro e che ha iniziato a prendere piede su diversi smartphone. I prossimi sistemi operativi mobile saranno sempre più orientati alla sicurezza biometrica e infatti sia Android M che Windows 10 Mobile, integreranno avanzate funzioni in quest'ambito.

Voi preferite ancora le "vecchie" password o usate le impronte digitali per la sicurezza sui vostri smartphone?

Apple iPhone 6 16GB Argento [Italia] Apple iPhone 6 16GB Argento [Italia]
Samsung G920 Galaxy S6 Smartphone, 32 GB, Nero [Italia] Samsung G920 Galaxy S6 Smartphone, 32 GB, Nero [Italia]
Samsung SM-N910F Galaxy Note 4 Smartphone, 32 GB, Nero [Italia] Samsung SM-N910F Galaxy Note 4 Smartphone, 32 GB, Nero [Italia]