Android

Sony, la divisione smartphone non va bene: chiuso il sito web dedicato

Che Sony stia incontrando delle difficoltà nel mondo smartphone è cosa ormai nota. Nonostante la società nipponica sia riuscita a raddoppiare le spedizioni di dispositivi nell’ultimo trimestre del 2019 rispetto ai tre mesi precedenti per un totale di 1,3 milioni di unità, i risultati non sono incoraggianti. Alla luce di questi numeri, appare chiaro il motivo per cui il produttore giapponese sta portando avanti un processo di riorganizzazione della sua divisione mobile.

È in questo quadro che si inserisce la recente mossa di chiudere il sito dedicato agli smartphone (sonymobile.it). Se si tenta di accedere al sito web, infatti, si viene reindirizzati verso il portale principale sony.it dove ora è presente una sottosezione dedicata agli smartphone. Un’azione che non sorprende molto. Già nei mesi scorsi, Sony ha annunciato che avrebbe ridotto le risorse destinate al mercato europeo chiudendo la sua sede in Svezia.

Xperia 5

Tuttavia, questo non vuol dire che la società nipponica abbandonerà il business degli smartphone ma semplicemente che la divisione mobile sarà protagonista di un ridimensionamento al fine di contenere i costi. Infatti, solo ieri è stato annunciato il dispositivo di fascia bassa Xperia L4 e nei prossimi giorni sono attesi i successori di Xperia 1 e Xperia 5 che dovevano debuttare al Mobile World Congress di Barcellona, poi annullato.

Il 2020 dovrebbe essere un anno cruciale per Sony. Non sarà facile data la presenza dei marchi cinesi che – capaci di offrire dispositivi performanti a prezzi concorrenziali – hanno reso la competizione più agguerrita che mai. Se i risultati dovessero continuare a calare, non è escluso che il produttore giapponese possa rivedere le proprie posizioni e uscire dal mercato smartphone. Staremo a vedere.

Sony Xperia 5, arrivato sul mercato a 799 euro, è disponibile su Amazon a 570 euro tramite questo link.