Android

Sony Xperia del futuro ricaricati senza fili in circa un’ora?

Sony e Rohm Semicondutor stanno lavorando su dispositivi capaci di ridurre drasticamente il tempo necessario per caricare smartphone e tablet in modalità wireless. Si tratta di progetti separati che potrebbero debuttare nella seconda metà dell'anno, dando nuova spinta a questa tecnologia ancora poco diffusa.

Il quotidiano nipponico Nikkei riporta che il dispositivo ideato da Sony usa da 10 a 15 watt, ed è in grado di fornire elettricità doppia rispetto ai precedenti caricatori, tagliando i tempi di ricarica a circa un'ora, in poche parole dimezzandoli. Il prodotto è basato sulle specifiche Qi create dal Wireless Power Consortium.

Anche Nokia e Samsung hanno già realizzato soluzioni per la ricarica wireless basate sullo standard Qi, e sembra che il prossimo anno toccherà anche a Sony e altri uniformarsi a questo trend. È proprio chi cerca una soluzione "pronta all'uso" il tipo di cliente che vuole Rohm, interessata a guadagnare direttamente dalla diffusione della tecnologia.

L'azienda ha infatti sviluppato i chip dei controllo compatibili con lo standard Qi da integrare in caricatori e smartphone che permettono di gestire fino a 10-15 watt di energia. I timori legittimi sul surriscaldamento di queste soluzioni sembra siano infondati, almeno second il Nikkei: Rohm avrebbe sviluppato un circuito capace sia di mantenere bassa la produzione di calore sia di migliorare l'usabilità.