Windows

Surface Pro 4 ospita una batteria più piccola ma ha un’autonomia maggiore

Il Surface Pro 4 è finalmente sul mercato e i ragazzi di iFixit ne hanno subito approfittato per realizzare un tear down dei loro, scoprendo alcune cose interessanti.

Anzitutto però va ricordato che lo scopo del sito è quello di verificare anzitutto il livello di manutenibilità e riparabilità di un dispositivo: quando si spendono cifre importanti infatti è normale voler sapere se il dispositivo resterà operativo e valido per un tempo sufficiente a consentirne l'ammortamento del costo o se viceversa diventerà presto obsoleto o quanto meno se la riparazione, trascorsi i canonici due anni di garanzia, possa rivelarsi eccessivamente onerosa, mettendo così di fatto fine alla vita operativa del dispositivo in caso di guasto.

surface pro 4

A tale proposito è bene dirlo subito: il Surface Pro 4, come l'iPad e la quasi totalità dei tablet attuali, ottiene un punteggio assai basso in questo senso (2 su 10): le dimensioni sempre più contenute infatti impongono agli ingegneri soluzioni progettuali poco pratiche, che prevedono ampio uso di collanti per tenere assieme i vari componenti.

surface pro 4

Tra le cose più interessanti emerse dal tear down invece c'è la capienza della batteria: il nuovo tablet Microsoft infatti ne utilizza una da 5087 mAh, mentre il Surface 3 ne utilizzava una da 5547 mAh, più grande dunque del 9%. Nonostante questo però tutti i test svolti finora ci dicono che l'autonomia è migliorata rispetto al passato, merito probabilmente soprattutto della maggior ottimizzazione del nuovo sistema operativo Windows 10 che dei nuovi processori Intel rispetto a quelli della generazione precedente.