Apple

Telegram rimossa da App Store per “contenuti inappropriati”

Telegram è stata rimossa dall'App Store. Secondo quanto riferito dal fondatore Pavel Durov, la decisione di Apple fa riferimento a "contenuti inappropriati" che sarebbero accessibili agli utenti attraverso la celebre applicazione di messagistica istantanea. Il provvedimento potrebbe comunque essere temporaneo, in attesa che vengano attivate le dovute protezioni.

Il fatto che Telegram (ed il nuovo client Telegram X) fossero scomparse da App Store è un qualcosa emerso in mattinata. La prima ipotesi è stata quella di un errore, sostenuta da un utente Reddit che avrebbe contattato l'assistenza dell'applicazione ricevendo rassicurazioni circa il ritorno nel negozio Apple.

Telegram

Il trascorrere del tempo ha fatto però tramontare l'ipotesi dell'errore. Di contro, l'annuncio proprio in queste ore di un importante aggiornamento per la versione Android, ha suggerito la possibilità che potesse esserci un legame con la rimozione da App Store, magari legata anch'essa ad un qualche tipo di update dell'applicazione.

La parola fine a queste speculazioni è stata posta direttamente da Pavel Durov. Il fondatore di Telegram, attraverso il proprio profilo Twitter, ha infatti risposto ad uno dei tanti utenti che chiedevano notizie sulla vicenda. Il messaggio è inequivocabile, come potete leggere dallo screen sottostante.

"Siamo stati avvisati da Apple della presenza di contenuti inappropriati accessibili ai nostri utenti, che hanno comportato la rimozione di entrambe le app Telegram. Quando avremo attivato le dovute protezioni, ci aspettiamo che le applicazioni tornino su App Store", questo quanto scritto da Pavel Durov.

Non è certamente un mistero la presenza su Telegram di gruppi e canali con contenuti poco legali o al limite della legalità (soprattutto in relazione alla pornografia ed alla pirateria). Resta da capire quali possano essere i provvedimenti presi dal team di sviluppo dell'applicazione. 

Telegram

Se il fondatore ha deciso di esporsi in prima persona è possibile intuire che il provvedimento preso da Apple possa non essere irreversibile. Attendiamo comunque aggiornamenti sulla vicenda, magari con una presa di posizione ufficiale anche da parte dell'azienda di Cupertino.


Tom's Consiglia

iPhone 8, nella versione da 64 GB, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon con uno sconto di oltre 100 euro rispetto al prezzo di listino, potendo usufruire anche della spedizione Prime.