Tom's Hardware Italia
Android

Test Honor 6C, per chi è attento al prezzo

A circa 200 euro l'Honor 6C offre una buona ergonomia, sensore d'impronte digitali, corpo in metallo e 3 GB di memoria RAM.

Honor 6C

 

Honor 6C è uno smartphone Android che offre tutto l'essenziale a un prezzo di circa 200 euro.

Honor 6C


Presentato da pochissimo assieme a Honor 8 Pro, di cui potete trovare una recensione approfondita a questo link "Honor 8 Pro, il phablet della maturità", Honor 6C punta a una fascia di utenza completamenti differente, cioè a coloro che non vogliono spendere più di 200 euro per uno smartphone.Questa è la fascia di mercato più ricca, ma anche la più complicata e competitiva per via della moltitudine di smartphone disponibili. Scegliere non è affatto semplice e il segreto è concentrarsi sulle peculiarità dei singoli modelli, soppesandole in base alle proprie preferenze.

Honor 6C 11

I processi produttivi sono ormai talmente evoluti che anche in questa fascia di prezzo si può desiderare una scocca – quasi – completamente in metallo e una copertura in vetro, con curvatura 2.5D. Lo spessore è limitato, solo 7.6 mm.

La porta di ricarica e trasferimento dati, posizionata nel bordo inferiore, è "ancora" in formato Micro USB, è necessario ancora un po' di tempo prima che l'USB C faccia presa nella fascia bassa di mercato. C'è il connettore audio jack, posizionato nel bordo superiore, e un carrellino per doppia SIM o SIM + MicroSD, nel caso vogliate ampliare lo spazio di archiviazione. Dietro notiamo il lettore d'impronte digitali e l'obiettivo della fotocamera.

Honor 6C 04

I 5" di diagonale dello schermo aiutano a contenere le dimensioni generali, nonostante non siano stati fatti particolari sforzi per renderlo particolarmente compatto. Tuttavia s'impugna bene e si usa facilmente, anche con un mano. L'indice si posiziona perfettamente sopra il sensore d'impronte digitali, che funziona bene, è preciso e veloce.

Honor 6C 14

Lo schermo è un modello IPS, con risoluzione di 1280×720 pixel. Immagini e caratteri hanno una buona definizione, anche se si nota la densità pixel inferiore rispetto a modelli con caratteristiche superiori. I colori sono intensi, la luminosità raggiunge un buon livello che lo rende facilmente visibile anche in forti condizioni di luminosità. Tuttavia l'angolo di visione non è ottimale, la caduta di luminosità non appena s'inclina lo schermo è elevata.

Honor 6C 07

La dotazione hardware prevede un SoC Qualcomm Snapdragon 435, un processore octa-core a 1.4 GHz, affiancato a 3 GB di memoria RAM e 32 GB di spazio di archiviazione. Potete vedere ulteriori caratteristiche tecniche nella tabella qui sotto.

Sistema operativo Andriod 6.0 + EMUI 4.1
Display 5" HD (1280×720)
Processore Qualcomm S435, Octa-Core (4×1,4GHz + 4×1,1GHz)
Batteria 3020mAh
Fotocamera Principale: 13MP Con PDAF E Flash LED 
Frontale: 5MP Con Grandangolo A 83°
Memoria 3GB RAM, 32GB ROM 
MicroSD Fino A 128GB
Connettività WiFi 802.11 B/G/N 2,4GHz, WiFi Direct 
Bluetooth 4.1,USB 2.0
Dimensioni 143,5×69,9×7,6mm 
Peso 138g

Nell'attività di tutti i giorni lo smartphone è rimasto sempre fluido e reattivo. I 3 GB di RAM aiutano molto. Solo con i giochi più complessi i tempi di caricamento sono più lunghi del desiderabile e ogni tanto si nota qualche incertezza. Non è questo lo smartphone ideale per un'attività di gaming corposa, ma va più che bene nella maggior parte delle situazioni e non mostra alcuna debolezza con i giochi casual.

La batteria è da 3020 mAh, capacità elevata che abbinata a un SoC non particolarmente avido di energia, permette di utilizzare lo smartphone per tutta la giornata. Lo abbiamo acceso alle 6.00 di mattina e usato con un carico d'intensità che possiamo definire medio, composto principalmente di posta elettronica, navigazione web, social network, qualche foto e anche qualche sessione di gaming (Hearthstone). Come risultato siamo arrivati alle 18.00 di sera con ancora circa il 25% di carica residua.

La fotocamera è composta da un sensore da 13 megapixel: tutto funziona bene in ottime condizioni di luminosità, con una messa a fuoco veloce e precisa e anche la qualità delle foto è molto soddisfacente (potete vedere degli scatti qui sopra). La situazione si fa complicata quando cala la luminosità o anche quando ci si trova in condizioni di forti fonti luminose dirette, come ad esempio in un ambiente interno con una forte luce che proviene dalla finestre. In queste situazioni la messa a fuoco richiede più tempo e il bilanciamento della luce non è sempre ottimale.

Android è installato in versione 6.0, mentre l'interfaccia è l'EMUI 4.1. In entrambi i casi non siamo difronte all'ultima versione. Più che Android 7, che è comunque un lecito desiderio, sentiamo la mancanza dell'EMUI 5. Dopo averla provata su modelli come l'Honor 8 Pro, l'esperienza che offre è talmente migliore rispetto alle versioni precedenti che è lecito volerla su ogni nuovo smartphone. Speriamo che Honor pensi anche agli acquirenti che hanno deciso di non comprare i modelli top di gamma.

Verdetto

Honor 6C convince sotto il profilo estetico, soprattutto per spessore e qualità costruttiva. L'ergonomia è di buon livello, la maneggiabilità è ottima, il sensore d'impronte digitali è veloce e soprattutto cade alla perfezione sotto il dito indice. Anche la dotazione hardware è di buon livello, tale da rendere lo smartphone sempre scattante, e allo stesso modo la batteria offre un'intera giornata di autonomia, dalla mattina alla notte.

Honor 6C 09

Quello che ci è piaciuto un po' meno è la qualità dello schermo, la caduta di luminosità inclinandolo è ben visibile, mentre il software non è aggiornato alle ultime versioni, e non sappiamo se sarà aggiornato. Infine la fotocamera è soddisfacente, ma non dovrete scegliere il 6C per le sue doti fotografiche.

Il prezzo di listino è di 229 euro, ma è possibile acquistarlo a circa 200 euro, un valore corretto per quello che offre.