Tom's Hardware Italia
Apple

Tim Cook attacca il WSJ: “La storia sulla partenza di Jony Ive è assurda”

WSJ sostiene che Jony Ive abbia lasciato Apple dopo anni di frustrazioni e malcontento. Cook risponde affermando che la storia è assurda e che le conclusioni non rispecchiano la realtà.

L’annuncio dell’addio Jony Ive da Apple dopo oltre vent’anni di carriera segna senza dubbio un cambiamento epocale. In molti si sono chiesti quali siano i reali motivi dietro la scelta del Chief Design Officer (CDO). Tra questi c’è The Wall Strett Journal che – in un lungo report – sostiene che Ive abbia lasciato l’azienda di Cupertino dopo anni di frustrazione e di malcontento sotto la guida di Tim Cook.

La risposta del CEO di Apple non si è fatta attendere. In una mail inviata a NBC News, Cook ha definito la storia pubblicata “assurda” sostenendo che “le conclusioni tratte non corrispondono alla realtà. Sul piano generico, evidenzia una mancanza di comprensione di come lavorano i design team e Apple. La storia distorce i legami, le decisioni e gli eventi al punto che non riconosciamo l’azienda che pretendono di descrivere”.

Vale la pena ricordare che il WSJ attribuiva la causa della partenza di Ive proprio a Cook che “raramente è stato visto nello studio di design mostrando così poco interesse nello sviluppo del prodotto lasciando il team demotivato” e alla sua amministrazione – secondo il WSJ – molto più concentrata a trarre profitto piuttosto che portare avanti la visione di innovazione ed eleganza del leggendario Steve Jobs. Lo stretto legame tra Jobs e Ive è innegabile. Fu lo stesso Jobs a definirlo come “la persona con il maggior potere esecutivo in Apple dopo di me”.

Nel concludere la lettera, Cook tesse le lodi del team design affermando di aver fiducia nella nuova gestione e che i prodotti in arrivo ci “lasceranno a bocca aperta”. In ogni caso, il rapporto tra Ive e Apple non è arrivato completamente al capolinea. L’ex CDO, infatti, fonderà una nuova società chiamata LoveFrom che avrà tra i suoi clienti principali proprio l’azienda di Cupertino con la quale continuerà a collaborare.

iPhone Xr è acquistabile con uno sconto di quasi 200 euro su Amazon a questo link.