Android

TomTom arriva su Android a ottobre, ecco come sarà

TomTom ha annunciato e mostrato all'IFA la nuova versione di TomTom per piattaforma Android. Abbiamo incontrato e intervistato Charlotte Saayman (Product Marketing Manager Mobile) per approfondire l'argomento. Prima di tutto TomTom ha impiegato molto più tempo ed energie per sviluppare questo software, ben più di quello per iOS che è ormai disponibile da tempo. La difficoltà principale ha riguardato l'eterogeneità del mercato Android, e molte energie sono state spese per creare un software compatibile con più prodotti possibili.

Non è ancora disponibile una lista completa dei telefoni supportati (lo sarà a ottobre), ma almeno inizialmente i tablet saranno esclusi poiché una limitazione del funzionamento deriva dalla risoluzione dello schermo. Possiamo aspettarci comunque che la compatibilità sarà estesa a tutti i modelli di fascia media e alta, che monteranno la versione 2.2 di Android o superiore.

Gli utenti che vorranno acquistarlo non dovranno preoccuparsi poiché sarà il Play Store stesso a bloccare l'acquisto nel caso di incompatibilità. Sono pianificati aggiornamenti ogni  trimestre (quattro all'anno) e differentemente dalla controparte su iOS dovrebbero essere più leggeri perché sarà possibile intervenire solo su una parte del software. Ogni aggiornamento porterà prima di tutto la compatibilità con nuovi e più smartphone.

Per quanto riguarda le mappe saranno le stesse presenti delle altre versioni e possiamo stimare un'occupazione minima della memoria di circa 400 MB, che diventano 1,5 GB con tutte le mappe installate. Il software sarà completo e offrirà le stesse caratteristiche dei dispositivi stand-alone o della versione di iOS, quindi anche con le funzionalità Live, iQRoute, etc. La vera differenza rispetto alla versione per dispositivi Apple sarà la mancanza delle funzioni Social.

###old1789###old

Abbiamo chiesto a Charlotte cosa pensa della pirateria su Android, considerando che tra tutte le piattaforme è quella più aperta all'uso di software non originale, e ci ha assicurato che gli ingegneri TomTom stanno lavorando a dei sistemi per limitarla. Dalle risposte abbiamo capito che l'azienda cerca di prendere "con filosofia" la questione, dato che ormai fa parte del gioco, ma non potevano ignorare un mercato grande come quello di Android.

Per quanto riguarda il prezzo non è ancora stato ufficializzato, ma possiamo aspettarci un costo simile a quello delle versioni per iOS.