Tom's Hardware Italia
Apple

Trolley con schermo E-ink per sostituire il ticket bagagli

Il produttore di valigie Rimowa in collaborazione con Lufthansa, ha sviluppato una nuova linea con schermo e-ink e supporto Bluetooth. Consente di eliminare le code in aeroporto.

La tedesca Rimowa, in collaborazione con Lufthansa, ha realizzato una nuova linea di valigie che lascia intuire come potrebbe essere il futuro dei controlli bagagli in aeroporto. In pratica questi super trolley integrano uno schermo E-ink che consente di mostrare l'immagine del classico ticket che normalmente si appone con l'adesivo. Un'immagine copia della striscia di carta che mostra tutti i dati del passeggero.

Inoltre grazie alla tecnologia Bluetooth ogni informazione correlata può essere gestita attraverso una specifica app per smartphone (al momento solo iOS).

Rimowa
Rimowa

Ovviamente non tutte le compagnie sono già attrezzate con aree di raccolta specifiche, ma Lufthansa ha inaugurato a marzo zone sperimentali negli aeroporti di Monaco, Francoforte e Amburgo. United Airlines sta testando il sistema e altre società sono in trattativa con Rimowa.

rimowa

L'azienda tedesca, leader nel mercato di fascia alta, chiede 649 euro per la valigia in policarbonato più piccola (59,5 litri) della serie Limbo. Circa 60 euro in più rispetto alla versione normale. Come hanno fatto notare su Engadget se la sicurezza del pairing con lo smartphone è assicurata dal fatto che il tasto di attivazione è all'interno della valigia – si dovrebbe fare una volta sola magari a casa – dall'altra lo schermo potrebbe essere a rischio di rottura.

rimowa 2

Rimowa impiega il Gorilla Glass per proteggere il pannello E-ink, ma la certezza che non si possa danneggiare è tutta da valutare. TÜV Rheinland lab ha certificato comunque la resistenza della protezione e sottolineato che il rischio di perdere il ticket di carta è superiore.

Ad ogni modo le criticità di questo progetto sono numerose. Intanto i prezzi per il momento sono alti. In secondo luogo le compagnie sarebbero costrette a degli investimenti e riorganizzazioni di non poco conto, se si pensasse in larga scala.

Diciamo che in questa fase è stata tracciata una potenziale via per il futuro.