Android

Trump ottiene la vittoria: i dati Tik Tok rimaranno in USA

Tik Tok ha confermato che vuole proseguire con la sua attività negli Stati Uniti, tanto da accettare un accordo con Oracle come partner nel paese a stelle e strisce.

In questo modo Trump ottiene ciò che vuole. A sua detta, i dati prodotti in USA utilizzando la piattaforma Social, saranno al 100% mantenuti in patria garantendo un controllo interno altrettanto al 100%.

Tik Tok

Trump da ancora tempo a Tik Tok per definire ed ufficializzare una soluzione che rispecchia la sua volontà. Se il ban infatti era atteso oggi, è stato posticipato di 7 giorni per via dell’intesa raggiunta tra Oracle, Walmart e appunto Tik Tok.

Il presidente degli USA è soddisfatto da come stanno andando le contrattazioni e auspica che le dichiarazioni in essere saranno tutte confermate. Tik Tok avrà una sezione che si occuperà al 100% del suo utilizzo sul suolo Americano, garantirà 25 mila posti di lavoro e il quartier generale verrà creato in Texas. Altresì, i dati saranno mantenuti in USA senza essere condivisi con la sede Cinese.

D’altro canto, proprio un portavoce della sede Orientale, ha confermato che la partnership risolverà i problemi legati al possibile ban che stava per attuarsi e porrà le basi per sviluppi futuri della piattaforma.

Oracle avrà un ruolo importante, ovvero la responsabilità di mantenere sicuri i dati generati in USA e di creare un data center con la più alta protezione dei propri sistemi informatici. E ancora, Oracle si affiderà a Walmart per incrementare l’utilizzo della piattaforma ed informare i clienti che Tik Tok in USA è pienamente sicuro nel suo utilizzo.

Infine, le quote guadagnate destinate ad Oracle sono del 12,5% e il polo creatosi si chiamerà Tik Tok Global. E Microsoft? Per ora è completamente uscita di scena.

Redmi Note 9 da 128 GB ora al prezzo più basso di sempre. Con poco più di 150 euro è un assoluto best buy, lo trovate qui.