Android

Vivo V21 5G recensione: luci, motore, selfie!

Illuminarvi. Questo ciò che promette il nuovissimo smartphone realizzato dall’azienda Vivo, il V21 5G protagonista della recensione odierna.

Il mercato che dovrà abituarsi in fretta alla presenza di questo “nuovo” brand che, complice una campagna pubblicitaria che ha visto una copertura completa dell’evento sportivo degli europei di calcio unita ad una distribuzione sempre più capillare nelle reti di elettronica di consumo nostrane, sta dimostrando di saper convincere e stupire gli utenti.

Questo V21 5G prosegue l’ottima tradizione di Vivo con peculiarità software ed hardware che sono sicuro saranno di vostro interesse. Saranno però sufficienti per giustificare il prezzo in diretta concorrenza con mostri sacri del mondo mobile?

Vivo V21 5G

Design d’autore… con piacevoli sorprese!

A tutti coloro che ho mostrato questo smartphone è scappata una sola reazione: wow! Questa finitura in vetro opaco, nella mia unità in test in uno splendido gradiente dall’azzurrino a rosa/arancio, ha il pregio di essere polarizzante a livello estetico pur mantenendo peculiarità interessanti come la facilità di presa e la quasi totalità assenza di impronte generate dall’uso.

Vivo V21 5G

Bello anche il modulo fotografico al posteriore che riprende le linee viste sui device top gamma dell’azienda, con il singolo modulo principale accompagnato dalle lenti secondarie e dai flash a LED. Sul frontale si potrebbe aprire una bella discussione per quello che potrebbe a prima vista sembrare un device troppo tradizionale e superato (vedi la presenza di notch e non del foro nel display come siamo soliti vedere da diversi mesi a questa parte) ma che in realtà nasconde una caratteristica hardware unica.

Vivo V21 5G

Inseriti all’interno della cornice frontale, infatti, sono presenti ben due flash a LED (uno nella parte sinistra del notch ed uno nella parte destra), che non solo sono praticamente invisibili alla vista quando non in funzione, ma riescono assieme alla stabilizzazione della lente frontale, a rendere questo Vivo V21 5G uno dei migliori smartphone per creator in ambito Android dai tempi dell’HTC 10.

Vivo V21 5G

Un device quindi in grado di stupire, anche in maniera nascosta e silenziosa, per il design che mi sento di promuovere sicuramente. Dimensioni generali comunque importanti ed in linea con le richieste del mercato attuali (peso di 176g comunque non così sproporzionato) per quello che potremmo definire si un “padellone”, ma con tanto carattere e voglia di stupire.

Tu pensa a sorridere, alla luce ci pensa Vivo

Stravolgo il canovaccio classico delle recensioni parlandovi subito delle caratteristiche principali (sicuramente le più distintive) di questo Vivo V21 5G, ovvero le fotocamere.

Vivo V21 5G

Se al posteriore il setup composto da tre lenti (rispettivamente 64MP principale con OIS, 8MP ultra grandangolo a 120° e 2MP macro) è in grado di restituire scatti interessanti ma comunque in linea con i vari rivali in fascia di prezzo di questo V21 5G, la vera rivoluzione la troviamo nella fotocamera anteriore.

Vivo V21 5G

Detto della chicca hardware legata ai LED nascosti, utili per gli scatti in condizione di scarsa illuminazione, il sensore frontale da 44MP compone forse la miglior fotocamera anteriore che provo su di un device mosso da robottino verde.

La presenza di stabilizzazione ottica ed elettronica in questo sensore restituisce una vera e propria marcia in più agli scatti ed ai video che andiamo a realizzare, per un aspetto realmente superiore alla concorrenza che troppo spesso tende a non valorizzare l’importanza di questa fotocamera (che per molti utenti, soprattutto in questo periodo, ha raggiunto importanza pari se non superiore a quella posteriore).

Vivo V21 5G

Scatti quindi promossi al posteriore e super promossi al frontale, per un comparto multimediale che mi ha veramente stupito. Area in cui sicuramente la spesa richiesta da Vivo non solo appare come coerente, ma addirittura forse qualcosa di più a favore dell’utente che può godere di risultati multimediali sopra la media in generale.

Oltre alle fotocamere cosa c’è?

Messi da parte i ragionamenti legati al design ed al comparto fotografico, i due tratti forse più iconici di questo Vivo V21 5G, cosa rimane del resto delle caratteristiche tecniche e cosa ne pensiamo dell’utilizzo quotidiano di questo device?

Vivo V21 5G

Rimane un ottimo pannello in tecnologia OLED da 6,44″ in risoluzione FullHD+ e rapporto di forma 20:9 (realizzato da Samsung con supporto all’HDR10 ed alla gamma cromatica P3), con supporto al refresh rate aumentato a 90Hz ed un picco di luminosità massima di 1000 nits massimi. Bello e piacevole da usare con colori vivaci ed una reattività al tocco sempre da primo della classe.

Vivo V21 5G

Rimane un software, la Funtouch OS 11 (basata su Android 11), ora in grado di competere realmente anche nel nostro mercato, con un netto distanziamento rispetto alle precedenti versioni della personalizzazione proprietaria. La grafica è ora molto vicina ai dettami stock di Android, con le giuste aggiunte in merito alle opzioni di personalizzazione estetica e funzionale.

Vivo V21 5G

Rimangono delle prestazioni sempre in linea con le aspettative, grazie ad un processore MediaTek Dimensity 800U in grado di confermare l’ottimo lavoro recente del chipmaker per colmare la distanza storica con la rivale Qualcomm. Questo Vivo V21 5G non mostra praticamente mai incertezze, anche aiutato dagli 8GB di RAM in tecnologia LPDDR4X ed ai 128GB di memoria interna in tecnologia UFS 2.2.

Rimane una batteria che forse non brillerà per durata estrema (ho notato una tendenza ad un lieve surriscaldamento se usato pesantemente sotto rete LTE) con dati di circa 5 ore di schermo acceso di media nelle mie oltre 10 giornate di test. Complice però la presenza della ricarica rapida (33W massimi con caricatore e cavo ovviamente in dotazione in confezione) non ho mai avuto problemi derivanti da ansie da autonomia, per uno smartphone che se usato in maniera “normale” non vi darà nessun problema nell’arrivare a fine giornata.

Consigliabile a questo prezzo?

C’è ancora qualcosa di cui dobbiamo però parlare, inutile negarlo. Nel corso della recensione di questo Vivo V21 5G, a partire dall’introduzione, avrete notato come il tema prezzo sia stata una costante sempre sfiorata anche se mai completamente discussa. Lo faccio in sede di conclusione, per dirvi cosa ne penso non tanto solo di questo Vivo V21 5G ma più in generale del brand e della sua politica attuale.

Vivo V21 5G

Perché se da una parte avrete capito che questo smartphone è dotato di caratteristiche tecniche generali comunque interessanti in grado di restituire un’esperienza d’uso gradevole, il vero motivo per cui sceglierlo risiede in altro. Il design e le potenzialità fotografiche sono le sue armi per farsi strada all’interno di un mercato che non solo è sempre più affollato, ma fatto anche di clienti storicamente attaccati ai soliti nomi.

Vivo V21 5G

In questo senso, importante l’investimento pubblicitario e logistico tentato da Vivo in questo 2020/2021, con però secondo me un errore di base che non permetterà almeno attualmente la corretta e logica espansione che i prodotti permetterebbero. Comprendo infatti come i tentativi di farsi strada attraverso campagne marketing e presenza capillare comportino costi “vivi” che in qualche modo vanno pesati all’interno della valutazione del prezzo di un prodotto.

Sono però consapevole che la tecnica Xiaomi del presentare prodotti in “perdita” o con pochissimo margine di ricavo, potrebbe essere almeno per questa fase di espansione la strada giusta per far breccia nel cuore degli utenti ed accompagnarli alla scoperta di uno dei brand più interessanti della storia recente di Android, purtroppo però arrivato tardi nel Vecchio Continente.

Vivo V21 5G

Poco più di 400 euro non sono tanti in assoluto per uno smartphone come questo Vivo V21 5G soprattutto se siete dei creator digitali e volete rimanere in ambito Android. Contestualizzando però la concorrenza e la sua svalutazione, comprendo le difficoltà degli utenti nel fidarsi di quello che banalmente in Italia è l’ “ultimo arrivato” (nonostante in Cina ed in oriente le cose stiano in modo del tutto diverso).

A tutti consiglio però questo “atto di fede” nei confronti di Vivo. Se lo farete con questo V21 5G, sono sicuro non ve ne pentirete!

Vivo V21 5G

Vivo V21 5G ha il pregio di essere uno dei migliori smartphone per creator all'interno del panorama Android. Forte delle sue caratteristiche hardware per quanto riguarda la fotocamera anteriore, trovo impossibile non consigliarlo a tutti i blogger aspiranti e non, alla ricerca di un device mosso da piattaforma Android. Design iconico e usabilità generale in linea con le aspettative del mercato condiscono un piatto già di per sé molto ricco ed invitante. Forse solo il prezzo potrebbe sembrare esoso per tutti quei clienti non addicted e che vedono in Vivo semplicemente l'"ultima arrivata" in Italia. Superato questo scoglio però, potreste scoprire un mondo eccezionale attraverso l'uso di questo V21 5G

Pro

  • Fotocamera anteriore stabilizzata e dotata di doppio flash LED
  • Design e costruzione da TOP
  • Funtocuh OS 11 ormai completamente fruibile alle nostre latitudini
  • MediaTek Dimensity 800U per prestazioni quotidiane solide ed affidabili

Contro

  • Non un battery phone
  • Ricarica rapida ma non ultra rapida
  • Prezzo di listino alto in relazione al valore percepito del brand in Italia