Android

Vivo X51 5G: lo smartphone con gimbal camera debutta in Italia

Vivo ha ufficialmente fatto il suo debutto in Europa. La società cinese aveva previsto di annunciare il suo arrivo nel Vecchio Continente durante il Mobile World Congress di Barcellona di febbraio annullato poi a causa del Coronavirus. Tutto ciò non ha impedito al colosso asiatico di portare avanti i propri piani. Ed ecco che oggi ha annunciato la sua prima line-up per il mercato europeo: non solo smartphone, ma anche auricolari. Concentriamoci sul più interessante di tutti: Vivo X51 5G, lo smartphone che vanta una fotocamera principale con sistema cardanico (gimbal).

Entriamo nel dettaglio focalizzandoci prima di tutto proprio sul comparto fotografico. Vivo X51 5G gode di ben quattro fotocamere:

  • 48MP f/1.6, focale 26mm, Gimbal Camera
  • 13MP f/2.46, focale 50mm, con zoom ottico 2X
  • 8MP f/2.2, focale 16mm, che ha la duplice funzione da grandangolo (120°) e Super-Macro a 2,5 cm
  • 8MP f/3.4, focale 135mm, teleobiettivo con zoom ottico 5x, Hyper Zoom e OIS

Mentre frontalmente troviamo una fotocamera da 32 Megapixel incastonata in un foro. Insomma, una versatilità di utilizzo che abbiamo avuto modo di apprezzare all’interno della nostra recensione, raggiungibile a questo link.

Il cuore pulsante è lo Snapdragon 765G di Qualcomm abbinato a 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna non espandibile. Il SoC è chiamato a muovere un ampio display AMOLED da 6,56 pollici con risoluzione Full-HD+ (2376 x 1080 pixel) e frequenza di aggiornamento a 90Hz. Lo schermo ha i bordi curvi. Una configurazione che assicura delle ottime prestazioni. Il tutto è alimentato da una batteria da 4.315 mAh con FlashCharge da 33 Watt.

Vivo X51 5G è disponibile, da oggi, in esclusiva nei negozi e sullo store online di Euronics al prezzo consigliato di 799 euro, una cifra che lo pone in un segmento in cui dovrà affrontare la concorrenza di tanti rivali che godono di un processore più potente (pensiamo per esempio al Galaxy S20 FE di Samsung o al Mi 10 di Xiaomi) o della stessa piattaforma hardware ma a prezzi più contenuti (pensiamo al Mi 10 Lite 5G o OnePlus Nord). Insomma, non avrà probabilmente vita facile ma può vantare un comparto fotografico diverso dalla massa.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che questi sono solo i primi passi di Vivo in Europa e stiamo parlando di una società che ha tutte le carte in regola per far bene, e per riuscire a ritagliarsi una posizione anche nel Vecchio Continente. È il secondo produttore di telefonia in Cina e in India, sesto a livello mondiale. Il grande punto di forza del gigante di Dongguan – come vi abbiamo raccontato nell’intervista con Seon Hwang, Vicepresidente europeo dell’azienda e responsabile di tutte le attività di marketing, comunicazione ed e-commerce per l’Europa – è da ritrovare nell’80% di forza lavoro impegnata nelle attività di ricerca e sviluppo.

Negli anni scorsi, Vivo si è guadagnata dei primati su tecnologie che poi sono diventate di massa. X20Plus UD è stato il primo a integrare un sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali sotto il display; X5Max è lo smartphone più sottile al mondo; Vivo Nex, il primo smartphone a tutto schermo con fotocamera popup. Solo per citarne alcuni.

Per quanto Vivo X51 5G si posizioni nella fascia alta del mercato, l’offensiva del brand asiatico riguarderà tutte le fasce di prezzo concentrandosi – almeno inizialmente – su quella medio-bassa del mercato per allargare la propria base di utenti. Per questo motivo, sono stati annunciati anche gli smartphone Vivo Y70, Y20S e Y11s di cui vi parliamo in un articolo dedicato a questo link.

Nel corso dell’evento, Vivo ha anche annunciato la partnership con la UEFA, per i prossimi Campionati Europei, così come per UEFA 2024. Il Presidente di Vivo per l’Europa, Denny Deng, ha così commentato la partnership: “Condividiamo la passione del calcio con i nostri amici in tutto il mondo, è ciò rappresenta un motivo in più per essere entusiasti di questa nuova partnership con la UEFA, per il campionato europeo. Sia la UEFA che noi condividiamo la passione per l’eccellenza e per fornire nuove esperienze uniche e fantastiche ai nostri tifosi. Anche questo fa parte del nostro impegno a lungo termine per l’Europa”