Telefonia

Vodafone UK: il ban Huawei potrebbe causare disconnessioni per alcuni giorni

Gli smartphone potrebbero perdere la connessione per alcuni giorni, se gli operatori saranno costretti a rimuovere le apparecchiature di rete di Huawei. È questa la preoccupazione di Vodafone e BT che in Gran Bretagna hanno avvertito il Parlamento delle conseguenze qualora fossero costrette a sostituire in maniera celere e forzata le apparecchiature di rete del colosso di Shenzhen.

Per capire la situazione, bisogna fare un passo indietro. A quanto apre, il primo ministro britannico Boris Johnson sarebbe pronto a bandire la partecipazione di Huawei nella costruzione della rete 5G riducendo a zero la presenza delle componenti della casa cinese entro la fine dell’anno. I rappresentanti di Vodafone e BT hanno però dichiarato di aver bisogno di almeno cinque anni per la rimozione senza causare interruzione di connessione.

Le conseguenze saranno inevitabilmente anche economiche. Il passaggio costerebbe miliardi di sterline, avvertono gli operatori telefonici. Secondo Andrea Dona, responsabile delle reti di Vodafone UK, la linea dura contro Huawei porterà a un ritardo nel lancio del 5G e a concentrare gli investimenti sulla rimozione delle apparecchiature esistenti. Servirebbero miliardi per cambiare l’attuale infrastruttura.

Per cercare di contenere le conseguenze, Dona ha proposto un piano di transizione quinquennale. Howard Watson, CTO di BT, ha aggiunto che è impossibile ridurre a zero la presenza Huawei in un periodo di tre anni. Causerebbe un totale blackout per i clienti su reti 4G e 2G oltre che su 5G. Per questo, sconsigliano assolutamente di seguire questa strada.

Una posizione in linea con quanto dichiarato da Huawei nelle scorse settimane che – commentando l’indiscrezione – ha affermato che tutto ciò potrebbe minare la leadership britannica oltre ovviamente a comportare un aumento dei costi e degli investimenti. Proprio nei giorni scorsi, infatti, un report di Oxford Economics, commissionato dalla compagnia asiatica, ha stimato quelle che potrebbero essere le conseguenze economiche di un divieto assoluto di Huawei in Europa: 40 miliardi di PIL.

Huawei P40, smartphone 5G della società cinese, è disponibile all’acquisto su Amazon a soli 525 euro. Lo trovate a questo link.