Windows

Windows Phone 8, l’update GDR3 porterà il phablet di Nokia

I terminali Windows Phone 8 stanno ricevendo l'aggiornamento minore General Distribution 2 (GDR2), ma in queste ore sono emersi maggiori dettagli sui futuri piani di Microsoft. La casa di Redmond, entro la fine dell'anno, dovrebbe rendere disponibile l'update General Distribution 3 (GDR3), attualmente in fase di test.

Fonti del sito statunitense The Verge riportano che "l'aggiornamento è stato progettato inizialmente per il nuovo hardware, e fornirà caratteristiche come il blocco della rotazione, cambiamenti all'interfaccia utente, alle Live Tile e una modalità pensata per consentire un miglior uso degli smartphone in auto come navigatori e non solo".

La funzione che blocca la rotazione della schermata fa intuire che l'aggiornamento GDR3 sarà accompagnato da nuovi prodotti Windows Phone con schermi di maggiori dimensioni, magari 5 e 6 pollici, contraddistinti dalla risoluzione 1080p, una vera novità per l'ecosistema mobile di Microsoft. Lo scopo è consentire la visione di contenuti in modo agevole, sfruttando l'intera area di visualizzazione.

La casa di Redmond starebbe inoltre lavorando alla sincronia di messaggi di testo da Windows Phone verso PC e web. "Questa funzione potrebbe non essere pronta al debutto dell'aggiornamento GDR3, ma è pensata per permettere agli utenti Windows Phone di vedere gli SMS sul web e sui PC, senza essere costretti a visualizzarli sul proprio terminale", ha aggiunto The Verge.

Lo sviluppo dell'aggiornamento dovrebbe concludersi a metà settembre, in tempo per l'annuncio di un prodotto di grandi dimensioni (un cosiddetto phablet) da parte di Nokia. L'update sarà disponibile inizialmente solo sui nuovi dispositivi, mentre arriverà sui prodotti esistenti entro la fine dell'anno.

Per quanto riguarda il 2014, Microsoft avrebbe in cantiere un aggiornamento più corposo – chiamato Windows Phone 8.1 "Blue" – da presentare nella prima parte dell'anno e contraddistinto da novità più evidenti, come il centro notifiche e miglioramenti al multitasking.