Android

Xiaomi ha registrato il brevetto dello smartphone con doppio schermo e senza camera frontale

Xiaomi ha appena ottenuto l’approvazione per un brevetto dedicato a un prodotto molto particolare. Dopo il progetto del device pieghevole, arriva quello dello smartphone con due display e nessun sensore fotografico nella parte anteriore.

Nascondere le fotocamere, che sono sempre più numerose e invasive, è un obiettivo perseguito dai numerosi produttori. Di grande rilevanza, in questo senso, è stato OnePlus con il suo concept phone. Xiaomi avrebbe invece ideato un modo con cui sarà possibile eliminare totalmente la fotocamera frontale.

Il brand ha presentato la richiesta per il brevetto al CNIPA durante lo scorso luglio. L’organizzazione ha provveduto, proprio durante le scorse ore, ad approvare la richiesta. Si tratta di un device provvisto di due display, di cui uno collocato nella parte posteriore. Così facendo si potrà eliminare il sensore frontale, dato che sarebbe possibile scattare i selfie con estrema semplicità grazie ai tre sensori incastonati sul retro.

A differenza di quello di Motorola RAZR, il display secondario di questo eventuale smartphone targato Xiaomi permetterebbe agli utenti di effettuare pressoché qualsiasi operazione. La parte anteriore ospita invece uno schermo molto ampio e senza nessuna interruzione.

Questa non è la prima volta che ci troviamo davanti a una scelta del genere: anche Nubia X, Z20 e Nex Dual Display Edition presentavano questa struttura. Non sappiamo se Xiaomi, attualmente occupata con il lancio di Mi 10 e Mi 10 Pro, abbia effettivamente intenzione di lanciare il dispositivo descritto nel brevetto.

Xiaomi Mi Note 10, con l’innovativo sensore da 108 MP e una scheda tecnica molto interessante, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.