Android

Xiaomi, ecco il perché della rimozione del jack audio

Xiaomi ha deciso di rimuovere il jack audio da alcuni dei propri smartphone per ragioni tecniche più che economiche. Ad affermarlo è Jani Mani, Product Manager della divisione indiana dell'azienda che, attraverso un tweet, ha risposto al noto youtuber Marques Brownlee, il quale aveva affrontato la questione in un suo recente video, parlando anche della cornice inferiore frontale quasi sempre più pronunciata nei dispositivi borderless.

Procediamo con ordine. Secondo Brownlee, la presenza di una cornice inferiore frontale un pò più pronunciata rispetto agli altri bordi (negli smartphone borderless) rappresenterebbe una necessità dovuta ai connettori del display sulla scheda logica. In tal senso, il pannello anteriore di iPhone X si ripiega nella parte bassa, e questo ha consentito ad Apple di poter ridurre anche il bordo inferiore.

iPhone X vendite

Secondo Jai Mani però, nel caso di un dispositivo come il Mi Mix 2S, la presenza del bordo inferiore è fondamentale per il corretto funzionamento delle antenne per la connettività, posizionate tutte in basso. In quest'ottica va letta anche l'eliminazione del jack audio da 3.5 mm, la cui implementazione avrebbe compromesso l'efficacia del comparto ricettivo a causa di possibili interferenze. Tutto questo senza dimenticare le esigenze di design.

Leggi anche: Recensione Mi Mix 2S, Xiaomi debutta in Italia e convince

Gli utenti infatti sembrano essere concentrati più sulla parte superiore del display piuttosto che su quella inferiore, e dunque Xiaomi ha ritenuto funzionale, anche da questo punto di vista, il posizionamento delle varie antenne nella cornice in basso. Ecco dunque spiegato il perchè dell'eliminazione del jack audio da 3.5 mm da un dispositivo come il Mi Mix 2S, con l'azienda cinese che ha comunque ritenuto opportuno inserire in confezione un adattatore apposito per sopperire a questa mancanza.

mimix2s 06

In ogni caso, l'assenza del jack audio continuerà ancora a far discutere a lungo. Del resto, auricolari e cuffie con questo standard di connessione sono ancora estremamente diffusi, e la mancanza di questo componente negli smartphone rappresenta spesso un ostacolo, in termini pratici, per gli utenti, costretti a doversi destreggiare tra adattatori o soluzioni wireless.


Tom's Consiglia

Lo Xiaomi Mi Mix 2, equipaggiato con lo Snapdragon 835 accoppiato a 6 GB di RAM, può essere la scelta giusta per chi fosse alla ricerca di uno smartphone top di gamma senza voler spendere cifre astronomiche. Lo trovate a questo link su Amazon a meno di 400 euro.