Android

Xiaomi Mi 7, il top di gamma per la conquista dell’Europa

Xiaomi Mi 7 sarà realtà tra qualche settimana. Non c'è ancora l'ufficialità, ma comunque l'azienda cinese dovrebbe svelarlo entro fine maggio, probabilmente il 23. Uno smartphone con un'enorme importanza strategica, il primo top di gamma della società a essere presentato dopo lo sbarco in Europa. Un dispositivo che, tra l'altro, potrebbe portare con sè un'intera gamma di prodotti.

Per quanto riguarda la piattaforma hardware del Mi 7, non dovrebbero esserci grandi sorprese. Xiaomi integrerà infatti il SoC Snapdragon 845 accoppiato a 6 GB di RAM e a 64/128 GB a seconda della versione. La parte frontale sarà dominata da uno schermo da 6 pollici Full-HD+ in formato 18:9, per il quale l'azienda cinese dovrebbe utilizzare la tecnologia IPS LCD.

Xiaomi Mi 7 concept render 750x460
Un concept del Mi 7

I grandi dubbi riguardano il design del Mi 7. Secondo alcune indiscrezioni potrebbe essere il primo smartphone Xiaomi a essere caratterizzato dalla presenza del tanto chiacchierato notch. Un'estremizzazione del concetto di borderless dunque, che potrebbe spingere l'azienda cinese a integrare il sensore biometrico sotto lo schermo, dotando il dispositivo anche dello sblocco 3D tramite riconoscimento del volto.

Leggi anche: Xiaomi ufficiale in Italia dal 24 maggio, tra smartphone e IoT

I soliti produttori di cover hanno fornito un paio di indizi sull'aspetto estetico del Mi 7, soprattutto in relazione alla parte posteriore. Esattamente come visto con il Mi Mix 2S, la dual-camera posteriore dovrebbe essere disposta in verticale, mentre sembra mancare il jack audio da 3.5 mm. In ogni caso, tutti dettagli che potranno essere chiariti in sede di presentazione.

xiaomi mi 7 presunta cover leak banner

Come detto in apertura però, il Mi 7 potrebbe portare con sè un'intera gamma di prodotti. Innanzitutto, è probabile che Xiaomi ne abbini la presentazione a quella della Mi Band 3, attesissima evoluzione della Mi Band 2, smartband tra i più venduti a livello globale, visto l'ottimo rapporto qualità/prezzo. È stata già protagonista di alcune immagini, e sembra persino essere comparsa al polso del CEO Lei Jun.

Leggi anche: Xiaomi Mi Max 3, i 7 pollici sbarcano su smartphone?

Non è escluso inoltre che Xiaomi alzi il sipario anche sul Mi Note 4 (erede del Mi Note 3) e sul Mi Max 3 (erede del Mi Max 2). In tal senso, nella giornata di oggi, un dispositivo dell'azienda cinese (nome in codice "Valentino") è passato attraverso la nota piattaforma di benchmark GeekBench con a bordo il SoC Snapdragon 638 e 6 GB di RAM, ottenendo ottimi punteggi (un gradino sotto quelli dello Snapdragon 660).

5a9b fysuuya4463538
Un concept del Mi 7

Potrebbe trattarsi proprio del Mi Max 3, vicino appunto al debutto. Con questi tre smartphone, Xiaomi andrebbe a coprire tutte le diagonali di schermo nella fascia medio-alta e alta: Mi Note 4 con display da 5,5 pollici, Mi 7 con pannello da 6 pollici, Mi Max 3 attorno ai 6,5/7 pollici (come i predecessori, ma con design borderless). Un'offerta completa, ideale per scagliare l'offensiva anche in Europa.


Tom's Consiglia

Xiaomi Mi A1 è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo. Integra 4 GB di RAM e una dual-camera posteriore, e può essere acquistato attraverso Amazon a meno di 200 euro.