Tom's Hardware Italia
Android

Xiaomi Mi 9: i primi teardown mettono a nudo un’architettura ben congegnata

Il primo teardown di Xiaomi Mi 9 conferma l'ottima realizzazione degli elementi inseriti sotto la scocca

Xiaomi Mi 9 sta riscuotendo un discreto successo: il top di gamma sta registrando risultati importanti sia in Cina, con oltre un milione di unità prenotate e in Italia dove al momento è lo smartphone più venduto su Amazon. Non si è fatto attendere neanche il primo teardown, emerso in rete nelle scorse ore e condiviso dall’utente Van Teng (@Thomas) che ha deciso di pubblicare una serie di immagini sul social newtwork cinese Weibo.

Le immagini lasciano intendere come Xiaomi abbia riposto una certa cura nella realizzazione della componenatistica interna. Cominciando dalla parte posteriore del dispositivo, rimosso il vetro Gorilla Glass 5, troviamo la batteria, il modulo fotografico con i tre sensori posizionati nella zona superiore, l’antenna NFC e bobina per la ricarica wireless da 20W.

Questo tipo di operazione permette di fare un focus anche sul comparto fotografico del top di gamma dell’azienda cinese, analizzando i sensori della fortocamera posteriore è possibile notare i due obiettivi Sony IMX481IMX586 da 16 megapixel ed il terzo, sviluppato da Samsung, da 12 megapixel. Nella stessa sezione, sistemati in moduli separati, troviamo: il processore Qualcomm Snapdragon 855, RAM da 8 GB e la memoria interna da 128 GB. In caso di riparazioni e sostituzione la ripartizione di questi elementi in moduli separati semplifica le operazioni.

Nonostante il teardown sia solo fotografico, si evince la grande cura riposta da Xioami nella realizzazione degli elementi interni, è plausibile che nei prossimi giorni appaia in rete un video in grado di farci scoprire ulteriori dettagli. Per restare sempre aggiornati su notizie ed approfondimenti vi invitiamo a seguirci anche attraverso il nostro Live Blog e la pagina dedicata al MWC 2019.

Mi Mix 3 con Snapadragon 845 è disponibile all’acquisto su Amazon a 480 euro. Lo trovate a questo link.