Tom's Hardware Italia
Android

Xiaomi Mi Max 2, il super phablet con batteria da 5.300 mAh

Xiaomi Mi Max 2 è stato presentato ufficialmente. L'azienda cinese punta ancora sulla categoria dei super phablet, integrando un'enorme batteria da 5.300 mAh che dovrà alimentare un display da 6.44 pollici Full-HD.

Xiaomi ha presentato ufficialmente il Mi Max 2. Si tratta della seconda generazione del super phablet dell'azienda cinese, che continua a puntare su questa particolare categoria di prodotti. Grazie alla combinazione tra hardware e capienza della batteria, questo dispositivo dovrebbe garantire un'autonomia da assoluto riferimento. Il tutto mantenendo il solito ottimo rapporto qualità/prezzo.

Piattaforma hardware

Il fatto che Xiaomi si sia particolarmente concentrata sull'efficienza energetica per questo Mi Max 2 si evince immediatamente dalla scelta del processore. Il SoC è infatti uno Snapdragon 625 di Qualcomm, caratterizzato da un processo produttivo a 14 nm. Una configurazione che potrebbe sembrare un passo indietro rispetto alla prima generazione del phablet.
Xiaomi Mi MAX 2 1

Il Mi Max infatti poteva contare su un SoC Snapdragon 650 o 652 (a seconda della versione scelta). Entrambi garantiscono, sulla carta, prestazioni grafiche superiori rispetto al 625 (GPU Adreno 510 contro Adreno 506). Di contro però, sono caratterizzati da un processo produttivo a 28 nm, inevitabilmente meno efficiente da un punto di vista energetico e nella dissipazione del calore.

Leggi anche: Xiaomi Mi Max è un gigante da 6.44 pollici

Xiaomi dovrebbe dunque essere riuscita a mantenere sul medesimo livello del Mi Max le prestazioni generali di questa seconda generazione, considerando tra l'altro la presenza di 4 GB di RAM (lo scorso anno a bordo solo della versione Prime), effettuando però un ulteriore passo in avanti in termini energetici.

xiaomi mi max 2 12

Non è escluso però che, nei prossimi mesi, possa essere presentata la versione Prime anche del Mi Max 2, magari equipaggiata con il SoC Snapdragon 660, naturale evoluzione del 650 e 652. Le indiscrezioni di questi mesi concordano con questa ipotesi, indicando tra l'altro la presenza di 6 GB di RAM accanto al processore in questione. Una possibilità comunque tutta da confermare.

Display

La piattaforma hardware sarà chiamata a controllare un display da 6.44 pollici Full-HD (342 PPI), realizzato con tecnologia IPS LCD. Xiaomi ha lavorato soprattutto sulla luminosità, portandola a 450 nit, un dato senza dubbio rilevante. Esattamente come per la prima generazione, il vetro dello schermo del Mi Max 2 presenta una curvatura 2.5D.

xiaomi mi max 2 13

Questa diagonale enorme, che nell'ottica europea rappresenta il principale ostacolo all'acquisto di questo dispositivo (prescindendo dal fatto che non sia commercializzato ufficialmente nel nostro mercato), è in realtà il fatto che ha determinato l'ottimo successo del Mi Max in Asia. Xiaomi ha scelto dunque di riproporla, nella logica di dare continuità a questo segmento molto particolare.

Del resto, la concorrenza su queste diagonali non è molta. Huawei, nel 2015, aveva presentato il P8 Max (6.8 pollici), che non ha più avuto un erede. Lo scorso anno è stato commercializzato anche Honor Note 8 (6.6 pollici), che ha però avuto un impatto sul mercato asiatico decisamente meno convincente, pur essendo un prodotto di ottimo livello. Senza dimenticare lo ZenFone 3 Ultra di Asus (6.8 pollici), anch'esso con poca fortuna in termini commerciali.

xiaomi mi max 2 14

Autonomia

Tutto questo apparato sarà alimentato da un'enorme batteria da 5.300 mAh. Si tratta di un ulteriore passo avanti rispetto a quella del Mi Max (4.850 mAh) e, vista la combinazione hardware, potrebbe davvero garantire un'autonomia di riferimento. Tra l'altro, è compatibile con lo standard di ricarica rapida Quick Charge 3.0 e con la carica parallela (68% in un'ora).

Accorgimenti fondamentali con una batteria così capiente. Il Mi Max 2 non solo potrà godere presumibilmente di un'eccellente autonomia, ma potrà anche essere ricaricato velocemente. Ma non è tutto, perché Xiaomi è riuscita a migliorare anche altri aspetti della prima generazione, dovendo però scendere a qualche compromesso costruttivo.

xiaomi mi max 2 19

Costruzione e dettagli tecnici

Com'è facilmente immaginabile, il Mi Max 2 non ha certamente dimensioni contenute. Xiaomi, vista anche l'adozione della batteria da 5.300 mAh, ha dovuto aumentare, anche se di poco, le già generose dimensioni della prima generazione. Si parla infatti di 174,1 x 88,7 x 7,6 millimetri, per un peso di 211 grammi (contro i 203 grammi del Mi Max).

Leggi anche: Recensione Xiaomi Mi 5

Di contro però, è nettamente migliorata la parte costruttiva. Nella prima generazione infatti, il corpo unibody in metallo era interrotto da due bande orizzontali in policarbonato (nella parte inferiore e superiore della back cover), che nascondevano le varie antenne per la connettività. In questo caso, è stato realizzato un sistema più discreto, con le bande che seguono le linee della scocca.

xiaomi mi max 2 15

Passo in avanti importante per il comparto sonoro, che guadagna un audio stereo in modalità panorama sfruttando la capsula auricolare. Stesso discorso per la parte fotografica, con un sensore posteriore da 12 MP realizzato da Sony (IMX386), coadiuvato da un flash LED dual-tone e in grado di registrare video fino alla risoluzione 4K. Tutto è mosso ovviamente da Android Nougat.

Prezzi e disponibilità

Xiaomi Mi Max 2 sarà disponibile in Cina già nei prossimi giorni. Saranno necessari 1.699 yuan (circa 219 euro) per la versione da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (lo storage è espandibile tramite microSD). Per la variante da 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna saranno invece necessari 1.999 yuan (circa 259 euro).

xiaomi mi max 2 20

Prezzi sicuramente contenuti, che però è molto probabile che possano gonfiarsi nel caso in cui lo si volesse importare attraverso i soliti store online. Sarà comunque interessante verificare se questo Mi Max 2 riuscirà a continuare gli ottimi risultati in termini di vendite fatti registrare dal suo diretto predecessore.


Tom's Consiglia

Il Huawei P10 Lite rappresenta il modello base della nuova gamma P10 dell'azienda cinese. È caratterizzato da un buon rapporto qualità/prezzo, con 4 GB di RAM e display Full-HD.