Tom's Hardware Italia
Android

Xiaomi Redmi Note 4 promette 2 giorni di autonomia?

Xiaomi ha presentato il Redmi Note 4, uno smartphone da 5.5 pollici che promette fino a 2 giorni di autonomia pur costando appena 150 dollari.

Xiaomi è un'azienda nota per riuscire a proporre dispositivi dall'elevato rapporto tra prezzo e dotazione, ma a sentire il CEO Hugo Barra, salito sul palco a New Delhi per presentare il nuovo Redmi Note 4, quest'anno devono aver compiuto un mezzo miracolo. Lo smartphone infatti dovrebbe assicurare un'autonomia massima di 2 giorni, pur avendo mantenuto dimensioni esterne identiche a quelle del predecessore Note 3, durando così il 70% di più rispetto al Google Pixel XL con una sola ricarica.

Redmi Note 4 796x398

Come questo risultato sia stato ottenuto non è al momento chiaro. Ovviamente è difficile che Xiaomi abbia utilizzato una batteria basata su una nuova tecnologia, per cui bisogna ipotizzare che il miglioramento sia dovuto a un enorme lavoro di ottimizzazione, fermo restando che l'autonomia dichiarata resti tutta da verificare sul campo.

Al di là di questo lo Xiaomi Redmi Note 4 si presenta come sempre assai bene, grazie allo chassis in metallo con cornici laterali sottili e un design gradevole anche se non particolarmente personale. Lo smartphone offre poi un display da 5.5 pollici Full HD protetto da vetro 2.5D, batteria da 4100 mAh, fotocamera anteriore da 5 Mpixel e posteriore da 13 Mpixel. Quest'ultima potrebbe sembrare un passo indietro rispetto a quella da 16 Mpixel presente sul modello precedente, ma Xiaomi sostiene di aver utilizzato un sensore CMOS con pixel da 12 μm, più grandi cioè del 25% rispetto a quelli del sensore precedente e capaci, in teoria, di garantire scatti migliori per dettaglio e resa cromatica, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità ambientale.

Redmi Note 4 v2

Redmi Note 4 inoltre avrà un doppio slot per ospitare due SIM oppure una SIM e una scheda microSD e Android 6 Marshmallow come sistema operativo, sebbene la versione 7.0 Nougat dovrebbe essere disponibile poco dopo la commercializzazione. Il produttore cinese ha poi sottolineato come lo smartphone sia capace di non surriscaldarsi nemmeno dopo una sessione di 30 minuti con giochi dalla grafica avanzata, grazie al cuore del sistema, il SoC Qualcomm Snapdragon 625 con GPU Adreno 506.

Tre le configurazioni previste: 2 GB di RAM con 32 GB di memoria di storage al costo di 10,000 yuan (146 dollari), 3 GB di RAM e 32 GB di spazio di archiviazione a 11,000 yuan (161 dollari) o infine 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna a 13,000 yuan (190 dollari). Il lancio avverrà il prossimo 23 gennaio in India. Tre le colorazioni previste, nero opaco, grigio scuro e oro.