Tom's Hardware Italia
Apple

Yahoo! Axis è un browser per iPhone quasi meglio di Safari

Yahoo rilancia con un browser dedicato ai dispositivi iOS, affiancato a un'estensione per sincronizzare i dati di navigazione con PC e Mac. Il risultato è convincente, con solo qualche piccolo problema di gioventù.

Yahoo ha creato Axis, un browser per iOS che si sincronizza con computer desktop e portatili grazie a un’estensione installabile su Chrome, Firefox, Safari e iOS. Una mossa inaspettata da parte di un’azienda che non molto tempo fa era al vertice del successo, ma che oggi sembra faticare ogni giorno di più a trovare una nuova collocazione.

Yahoo oggi è in difficoltà, ma nel mondo della tecnologia i cambiamenti sono sempre repentini, e spesso basta una piccola cosa a fare una grande differenza. Axis, il nuovo browser per iPhone e iPad, potrebbe essere l’ancora di salvezza di Yahoo? Forse sì, perché a giudicare dai primi commenti sembra un prodotto convincente; “considerando la forte di crisi di Yahoo, è un piccolo miracolo”, scrive Kara Swisher del Wall Street Journal.  

Estensione Axis per Google Chrome

Axis è un browser che dà un ruolo centrale alla ricerca web, offerta con risultati in tempo reale e anteprima dei risultati. È piuttosto veloce, più di quanto sarebbe lecito aspettarsi, e offre un’ergonomia pari a quella di Safari Mobile. Rispetto a quest’ultimo ha anche qualche vantaggio, come per esempio il fatto di lasciare attiva la riproduzione di un video in una scheda mentre se ne visualizza un’altra.

Sui desktop invece Axis non è che una barra aggiuntiva, disponibile per Chrome, Firefox, Safari e Internet Explorer 9, tanto su Windows quanto su OS X  (tranne IE naturalmente). La barra è nella parte inferiore dello schermo ed è normalmente invisibile, tranne quando ci si passa sopra con il mouse: offre la possibilità di fare ricerche e di sincronizzare i dati di navigazione con l’applicazione dello smartphone o del tablet.

Questo approccio è secondo noi la novità più rilevante e la migliore qualità di Axis, per quanto sia interessante l’integrazione con Twitter e Pinterest. Ci piace molto infatti la possibilità di sincronizzare preferiti, cronologia e altri dati con il nostro browser preferito; non è una sincronia perfetta, perché riguarda i dati raccolti e salvati dall’estensione e non quelli del browser, quindi bisognerà salvare i siti preferiti su Axis. Comunque un bel passo avanti visto che su iOS si può solo sincronizzare Safari con Safari Mobile, o ricorrere a un artificio con Firefox Home. L’accesso alla sincronia è possibile con un account Yahoo!, Facebook o Google.

Axis per iOS

In ogni momento poi scorrendo verso il basso si accede a suggerimenti di ricerca personalizzati, un’altra funzione che può rivelarsi piuttosto comoda. Tra le mancanze invece segnaliamo che toccando in alto (la barra con l’orologio e le informazioni di sistema) Axis non torna in cima alla pagina, come Safari Mobile e altre applicazioni per iOS – una funzione che non ci dispiacerebbe nemmeno sui desktop.  

Purtroppo l’estensione per Google Chrome è stata quasi subito disabilitata, dopo che uno sviluppatore ha evidenziato un problema di sicurezza – nel nostro primo rapido test tuttavia funziona tutto come dovrebbe, quindi forse Yahoo! ha già risolto. Un’altra cosa che Yahoo dovrà correggere in breve è la pagine delle Condizioni d’Uso, che al momento è completamente vuota.

###old1574###old

Axis, infine, è disponibile per ora solo nella versione USA dell’App Store di Apple, quindi gli utenti italiani non lo possono installare a meno di avere un account registrato negli Stati Uniti. A parte qualche piccolo problema di gioventù Axis sembra davvero un buon prodotto, e ci sembra probabile che presto ne arriverà una versione anche per Android e Windows Phone. Peccato che su iOS non sia possibile modificare il browser predefinito, né scegliere di aprire un link con un’applicazione diversa da Safari.