Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2 minuti

Snapdragon Flight, dopo gli smartphone Qualcomm vuole conquistare i droni

Qualcomm fiuta la grande occasione dei droni: sfruttando le tecnologie di smartphone e tablet punta a diventare la principale forza del settore.

Snapdragon Flight, dopo gli smartphone Qualcomm vuole conquistare i droni

Dopo aver conquistato un'importante fetta del settore smartphone Qualcomm vuole diventare l'azienda di riferimento anche nel mondo dei droni. L'azienda ha annunciato Snapdragon Flight, una piattaforma indirizzata specificatamente alla creazione di droni per il mercato consumer e applicazioni di robotica.

Al centro di questa piattaforma non poteva mancare uno dei chip più potenti dell'azienda statunitense, lo Snapdragon 801, diffuso in molteplici smartphone e tablet. È dotato di quattro core Krait a 2,26 GHz e GPU Adreno 330, oltre che tutte le altre soluzioni integrate (DSP, ISP, ecc.) che già troviamo nei prodotti mobile.

qualcomm+snapdragon+flight

"Oggi i droni sono realizzati con parti di differenti produttori che forniscono soluzioni separate per fotografia, navigazione e comunicazioni. […] Snapdragon Flight mette insieme le tecnologie che hanno definito l'industria mobile in una singola scheda, permettendo agli OEM di realizzare droni leggeri, piccoli e facili da usare, con funzionalità superiori e una batteria a lunga durata", ha commentato Raj Talluri, senior vice president, product management di Qualcomm Technologies.

L'azienda statunitense ha anche annunciato che Yunnec, sviluppatore di droni consumer e professionali, sarà una delle prime aziende ad adottare Snapdragon Flight. Yunnec presenterà un drone basato su questa piattaforma nel 2016.

Snapdragon Flight, oltre alla potenza di calcolo, offre il controllo in tempo reale sul volo tramite il DSP Hexagon, la connettività integrata Wi-Fi, Bluetooth e il sistema GNSS (global navigation satellite system) pensato per un posizionamento accurato. Tra le caratteristiche avanzate troviamo il supporto ai video 4K, con tecnologie di miglioramento dell'immagine e capacità di codifica a 720p per la visione in prima persona.

La piattaforma supporta diversi sensori come quelli inerziali, il barometro e ha diverse porte aggiuntive. È inoltre presenta la tecnologia per la ricarica rapida Quick Charge. Snapdragon Flight è disponibile da subito per diversi OEM, mentre i primi droni basati sulla piattaforma arriveranno nella prima metà del 2016.

Parrot Minidrones Jumping Sumo Parrot Minidrones Jumping Sumo
Parrot Minidrones Rolling Spider Parrot Minidrones Rolling Spider
Parrot AR.Drone 2.0 Quadricottero Parrot AR.Drone 2.0 Quadricottero
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Droni?
Iscriviti alla newsletter!