Spider-Man, la demo del gameplay conquista l'E3 2018

Che lo Spider-Man di Insomniac sia un'esclusiva dal potenziale enorme è oramai cosa certa. Il nuovo gioco dedicato al celebre "arrampicamuri" , d'altronde, non ha mai provato a nascondere i suoi molteplici punti di forza: struttura open-world, un famosissimo personaggio dal carisma incontenibile, un gameplay apparentemente evocativo e frenetico, centinaia di archi narrativi con cui creare una storyline corposa e una New York da poter esplorare liberamente volteggiando di grattacielo in grattacielo grazie agli iconici spara-ragnatele. Eppure Sony Interactive Entertainment, per questo Spider-Man, ha ambizioni maggiori del semplice tie-in ben riuscito, volendo creare un inedito GamerVerse su cui basare il futuro delle produzioni videoludiche dell'amichevole Uomo Ragno di Quartiere, aggiungendo, quindi,  una nuova realtà parallela che si affianchi ai numerosi multiversi apparsi dal 1962 a oggi. Dedicando la chiusura dello Showcase dell'E3 2018 a questa imminente, e importante, esclusiva, il trailer mostrato da Sony lascia trasparire molti elementi su una storyline che, seppur pregna di fan-service, risultava fino a ora nebulosa e piena di incognite.


Il Raft, immaginario carcere di massima sicurezza situato a Ryke's Island, è in pieno subbuglio a causa di un'evasione di massa apparentemente organizzata da Electro. Spider-Man, scortato in elicottero dall'agente di polizia Yuriko "Yuri" Watanabe, riceve subito un elettrificante benvenuto dal suo celebre antagonista che ne fa precipitare il velivolo all'interno dell'iconico centro di detenzione. La cinematica da il cambio, senza alcuna transizione, alle prime sequenze di frenetico gameplay che mostrano un agile Peter Parker acquietare un manipolo di carcerati sfruttando un combat system dinamico, veloce e che miscela la tradizione del Batman di Rocksteady alle iterazioni videoludiche precedenti dell'Uomo Ragno. Sgominati rapidamente gli avversari una nuova "vecchia" comparsa si frappone rapidamente sul percorso del tessiragnatele salutandolo cordialmente scagliandoli contro una colonna di cemento armato: l'animalesco e corazzatissimo Rhino. 

marvels spider man 6 jpg 1400x0 q85
marvels spider man 4 jpg 1400x0 q85
marvels spider man 3 jpg 1400x0 q85

La demo, mostrata all'E3 2018, prosegue mescolando brevi momenti di gioco a fugaci cinematiche scenograficamente incredibili e atte a presentare una pletora di volti noti ai fan di Spider-Man. In meno di sette minuti facciamo la conoscenza delle nuove varianti di Scorpio e dell'Avvoltoio, oltre che ritrovare quel Mister Negativo che fino a ora pareva essere l'antagonista principale del titolo di Insomniac Games. Gli ultimi secondi del filmato vedono la coalizione fra questi celebri supercriminali mettere in seria difficoltà l'Uomo Ragno sul tetto di un Raft oramai ridotto in macerie, concludendo la presentazione con un climax inaspettato che vede l'arrivo di un'anonima figura atta a interrompere l'imminente esecuzione e a decretare intrinsecamente la presenza di una nuova formazione dei Sinistri Sei (storico gruppo di supercriminali nato nel 1964) per questo nuovo universo narrativo.

DfgeM4kWkAAM09s

Se gli ultimi secondi della demo di Spider-Man risultano perfettamente confezionati per intrattenere e ammaliare l'utenza, bisogna anche dire che l'intero filmato mostra un progetto di più ampio respiro, con delle scelte stilistiche, e narrative, ben precise e magistralmente implementate. Seppur gli ultimi fotogrammi, e le numerose apparizioni di Norman Osborne nei trailer precedenti, lasciano pochi dubbi sulla presenza del Goblin (nemesi per eccellenza del tessiragnatele nata nel 1964) e sulla sua carica di leader per la nuova formazione dei Sinistri Sei, sono ancora molteplici i quesiti sugli archi narrativi che vedremo implementati in questa imponente esclusiva per PlayStation 4. La presenza di Yuri Watanabe nella demo, darebbe da pensare ad un eventuale apparizione di Wraith (alter-ego dell'agente di polizia apparso originariamente nel 2011) che aiutò "Spidey" a sconfiggere Mister Negativo, nell'arco narrativo Infested, sulle pagine di Amazing Spider-Man. La scelta di Insomniac, inoltre, di tagliare fuori ogni forma di simbionte da questa sua prima interpretazione di Spider-Man, donando maggior respiro agli antagonisti più classici, apre le porte a un arco narrativo che sembra riabbracciare, con un pizzico di attualità, i setting storici di quei primi, immortali, albi a fumetti. Se consideriamo, inoltre, le varie apparizioni di Miles Morales, il celebre Uomo Ragno di colore dell'Universo Ultimate, e le fugaci comparsate di Kingpin nei reveal precedenti, i presupposti di una storyline stratificata, interessante e poco scontata ci sono tutti, soprattutto considerando la già annunciata espansione "La Città che non dorme mai", che aggiungerà tre nuovi archi narrativi al titolo di Insomniac Games.

DfgeM4pWsAEE Hy

L'attuale visione di Spider-Man intrapresa da Sony appare evidente anche in questa esclusiva per Playstation 4. Optando per una rimozione di qualsivoglia "Genesys Story", analogamente al celebre Cinematic Universe, e mostrandoci un Peter Parker che da già otto anni difende la città dalle grinfie dei criminali. Conseguentemente a questa scelta possiamo osservare come anche i nemici vengano presentati come volti già noti facendo poggiare l'intera opera di Insomniac sulla celebrità di personaggi che, seppur mutati nel tempo, accompagnano la cultura pop da quasi sessant'anni. Una fugace analisi dello stile grafico scelto per il titolo, rimarca le analogie con il Marvel Cinematic Universe, mostrando un evoluzione del design dei personaggi molto più contestualizzato al periodo attuale, mantenendone i tratti distintivi e sostituendo le colorate calzamaglie a corazze di metallo e gadget tecnologici dallo stile maggiormente realistico. La nuova tuta di Spider-Man, seppur già ampiamente criticata dai fan storici dell'arrampicamuri, ne è un perfetto esempio presentando innesti di kevlar, per rinforzare le parti maggiormente esposte agli urti, e alcuni dettagli in fibra di carbonio che donano una parvenza più realistica e attuale alla storica calzamaglia rossa e blu.

marvels spider man 5 jpg 1400x0 q85

Dopo lo Showcase di Sony, sono state mostrate alcune sessioni di gioco analoghe a quelle disponibili per il pubblico dell'E3 2018 nel panel dedicato al gioco. Con la possibilità di girovagare per le strade, e i tetti, di New York in totale libertà si può subito notare come venga ampiamente messa in evidenza la possibilità di volteggiare fra i grattacieli utilizzando la ragnatela in maniera armoniosa e dinamica. Basta una costante e ritmata pressione del grilletto destro per permettere a Spider-Man di spostarsi rapidamente a mezz'aria, utilizzando le superfici verticali come trampolino di lancio addizionale per muoversi più rapidamente ed eventuali elementi accessori presenti sulla mappa per effettuare agili evoluzioni atte a restituire un senso di velocità e di dinamicità costante durante gli spostamenti sulla vasta mappa di gioco. Sono state mostrate rapidamente anche le interazioni che Parker potrà avere con gli abitanti di New York City, a base di Selfie e "High-Five", quando si deciderà di percorrere  piedi le strade della Grande Mela.  Un Hub a schermo pulito e poco invasivo, ci permette di godere degli scorci urbani che l'ottimo engine grafico restituisce agli occhi del giocatore, occultando le informazioni non necessarie in maniera naturale e autonoma. Tutti i punti di interesse, vengono, inoltre, integrati direttamente sulla mappa di gioco solamente in seguito ad'aver raggiunto uno dei vari punti di osservazione sparsi per la città. Fra rapine, scontri con iconici antagonisti (è stata mostrata anche una breve battaglia con Shocker) , collezionabili sparsi nei punti più remoti di Manhattan e covi di criminali da ripulire le cose da fare in Spider-Man sembrano non mancare e riusltare, per il momento, sufficientemente varie. Una volta raggiunto un'obiettivo, nel caso della sessione di gameplay presentata si trattava di un ex nascondiglio di Kingpin occupato dagli uomini di Mister Negativo, una breve seuquenza animata interrompe l'azione introducendoci, così, alle fasi di combattimento vere e proprie. 

Dfgg7goWsAATznR
Dfgg7gtXUAcGwix

Ed è in questi frangenti che la bontà del gameplay di Spider-Man si mostra in tutto il suo splendore. Con poche e immediate combinazioni di tasti è possibile far compiere a Spidey un numero di evoluzioni davvero elevato e che offrono un ventaglio di opzioni per abbattere gli avversari, vasto e variegato. Oltre al canonico K.O. dato dalla concatenazione di calci e pugni, troviamo combo aeree, la possibilità di immobilizzare alle pareti i nemici con la ragnatela, l'utilizzo di elementi presenti nell'ambiente (per esempio le portiere delle macchine parcheggiate) per effettuare danni ad'area e un'ampia serie di gadget, selezionabili da un menù rapido durante, per garantire un elevato e sempre diverso controllo del campo di battaglia. A tutto questo si aggiunge la possibilità di optare per approcci maggiormente stealth eliminando le minacce in maniera silenziosa per ridurre il numero di nemici presenti in un area prima di ingaggiare una battaglia. Come accennavamo precedentemente, sono fortemente tangibili le contaminazioni del combat system realizzato dai ragazzi di Rocksteady per la celebre serie Arkham dedicata a Batman, soprattuto nelle manovre di contrattacco, attivabili quando l'icona dell'iconico "senso di ragno" apparirà sulla testa di Parker, nella gestione delle "finisher" (mosse finali, altamente sceonografiche che si potranno utilizzare, tramite la pressione di due tasti, quando un avversario è stordito) e nella struttura generale delle fasi di combattimento, che risultano altamente coreografiche e, di primo acchito, popolate da avversari che non si fanno probelmi ad attaccare sfruttando la superiorità numerica come un vantaggio. Infine è stata mostrata una modalità Focus che, una volta riempita l'apposita barra variegando le abilità a disposizione di Spider-Man, permetterà di far partire un recupero graduale dell'energia vitale attraverso la pressione del d-pad.

DfgeM4pWkAAxMfr

La scelta di Sony di dedicare la maggior parte della sua presenza all'E3 2018 a Spider-Man si è rivelata una scelta intelligente e azzeccata. Il materiale mostrato ha messo in mostra un titolo dal potenziale davvero immenso sia in termini narrativi, che di gameplay. Il nuovo titolo dedicato all'amichevole Uomo Ragno di quartiere non solo promette di gettare le basi per un nuovo universo Marvel Videoludico, in grado di sorreggersi in maniera indipendente come già accaduto con quello "cinematico", ma potrebbe seriamente rivelarsi una killer app in grado di appassionare anche quella parte di utenza non affine ai tie-in o, più in generale, ai titoli di stampo super-eroistico. Resterà da vedere se i ragazzi di Insomniac perseguiranno la loro dichiarazione d'intenti fatta durante questo E3 con un titolo che riesca non solo a rendere giustizia a Spider-Man ma anche a rinfrescare l'oramai stantia aria in cui permea il genere degli Action Open-World.

DfgeM4lW0AEJLsg

Tom's Consiglia

Spider-Man per PlayStation 4, in uscita il prossimo 7 settembre, è gia prenotabile da diverse settimane e noi vi consigliamo di non lasciarvelo scappare.

 

Pubblicità

AREE TEMATICHE

Evento

Vuoi sapere di più su #E3 2018? Guarda la nostra pagina dedicata!