Standard HbbTV per Smart TV e decoder, anche in Italia

Lo standard HbbTV finalmente diventa anche in Italia la tecnologia di riferimento per Smart TV e decoder del digitale terrestre. Sostituisce l'MHP, che fino ad ora si occupava dell'interfaccia software che mette in relazione le applicazioni digitali e gli apparati.

In pratica HbbTV è in grado di ibridare digitale terrestre, IPTV e servizi broadband. Domani sarà possibile gestire televideo, servizi catch-up, video-on-demand, social networking, applicazioni multimediali, giochi, etc.

L'Italia è uno dei pochi paesi a non avere compiuto la transizione, ma HD Forum Italia (HDFI) con la pubblicazione della release 4.0 di HD Book - collana di documenti che contengono le specifiche tecniche destinate ai costruttori di apparati di ricezione televisiva per il mercato italiano – di fatto indica la svolta.

hbbtv
HbbTV

La tecnologia HbbTV versione 2.0.1 si basa su HTML5 e praticamente diventerà il formato di riferimento per i servizi televisivi interattivi forniti dai broadcaster su Smart TV e set-top-box.

"I primi terminali con a bordo la nuova tecnologia, che costituisce non solo uno standard aperto ma anche condiviso a livello europeo e integrato con il linguaggio Web, arriveranno sul mercato prevedibilmente nel corso del 2017", puntualizza HD Forum Italia

"Siamo lieti di collaborare con HD Forum Italia e in particolare alla pubblicazione di HD Book 4.0. L’iniziativa risponde all’obiettivo di allineare l’industria e il mercato italiano al resto d’Europa, in un settore come quello dei servizi televisivi interattivi che è destinato a crescere sempre di più negli anni a venire, rappresentando un fattore strategico di sviluppo per il Sistema Paese", ha dichiarato Franco Siddi, Presidente di Confindustria Radio Televisioni.

L'unica nota negativa è che le Smart TV prive di supporto HbbTV non potranno essere aggiornate, ma è anche vero che i broadcaster manterranno ancora per un po' di tempo il supporto al vecchio standard MHP.

Pubblicità

AREE TEMATICHE