Hot topics:
News su Black Friday 2017
4 minuti

Steam per Linux con 26 titoli è il primo schiaffo a Windows 8

Steam per Linux Beta insieme a 26 giochi sbarcano su Ubuntu. Al momento solo mille fortunati partecipano al primo approccio di Valve al mondo open source. La Beta sarà allargata in futuro. Nel frattempo arrivano nuovi driver da Nvidia e si parla nuovamente di porting del CryEngine 3.

Steam per Linux con 26 titoli è il primo schiaffo a Windows 8

Steam for Linux Beta ha aperto i battenti, nonostante la mezza scomunica del guru Richard Stallman. Per ora solo in pochi possono accedere a questa fase di test e al momento l'unica distribuzione compatibile è Ubuntu 12.04. Il client di Valve, che consente di giocare ai titoli dell'azienda e altri, inizialmente mette a disposizione a 26 videogiochi.

Un buon inizio: troviamo giochi come Team Fortress 2, World of Goo, Space Pirates and Zombies, Dungeons of Dredmor, Amnesia: The Dark Descent e Serious Sam 3: BFE. Steam è compatibile anche con la modalità Big Picture, progettata per giocare sulle TV con un controller. Come abbiamo riportato a settembre, anche questa novità è da ritenersi in Beta.

"Questa è una pietra miliare nello sviluppo dei videogiochi per PC", ha dichiarato Gabe Newell, presidente e cofondatore di Valve. La scelta di Ubuntu 12.04 non è stata casuale. "La schiacciante maggioranza di chi ha chiesto di partecipare alla beta ha affermato di usare Ubuntu", ha confidato Frank Crockett del team Steam for Linux. "Intendiamo aprire ad altre distro popolari in futuro; stabiliremo la priorità tra queste sulla base del feedback dei nostri utenti".

Clicca per ingrandire

Nella prima settimana dall'apertura delle iscrizioni, Valve ha ricevuto oltre 60.000 richieste di partecipazione. L'azienda ha selezionato solo 1000 utenti, in modo da circoscrivere il campione di giocatori, capire come si comportano su Linux e soprattutto ricevere i primi feedback.

La beta sarà ampliata nel corso del tempo, accettando coloro che al momento sono rimasti fuori. Secondo quanto riportato da OMG! Ubuntu, vi sarebbe un modo per aggirare le restrizioni e accedere alla Beta senza averne fatto richiesta. Qui la procedura per chi fosse interessato a fare un tentativo.

Le buone notizie per gli utenti Linux però non sono finite. Nvidia ha infatti annunciato una nuova versione stabile dei driver della serie R310 - più precisamente la build 304.64 - che "raddoppia le prestazioni e riduce drasticamente i tempi di caricamento dei giochi".

Clicca per ingrandire

Secondo la casa di Santa Clara questo è il risultato di quasi un anno di sviluppo congiunto con Valve e altre software house. Il nuovo pacchetto è compatibile con schede dalla serie GeForce 8 all'ultima GeForce GTX 600, ma chiaramente i miglioramenti si noteranno soprattutto con l'hardware più recente. Potete scaricarli da qui.

Ci aspettiamo un impegno anche da AMD e Intel (Left 4 Dead 2 su Linux è più veloce della versione Windows), anche se va detto che nel primo caso forse ci sarà qualche intoppo: l'azienda di Sunnyvale sta ristrutturando il proprio organico e secondo quanto riportato dal sito Phoronix ha "perso" qualche sviluppatore con competenze sul mondo Linux. Non si parla del team che sviluppa i driver, ma rimane un segnale non buono.

Ben più interessanti le voci sul possibile porting del CryEngine 3 su Linux. Se ne parla da tempo, ma Chris Roberts, creatore di Star Citizen, Wing Commander e altri giochi, ha fatto capire su Reddit che qualcosa sta davvero bollendo in pentola.

Clicca per ingrandire

Insomma sembrerebbe che stiano arrivando tempi migliori per il gaming su Linux, uno dei talloni d'Achille di questa piattaforma. Per ora non si può certamente parlare di seria concorrenza a Windows e per Valve convincere altre software house a sviluppare versioni "open" dei giochi più famosi non sarà semplice.

Come noto, la casa madre di Half Life non ama Windows 8 (tema approfondito in questo articolo) per via del Windows Store, ritenuto non solo un concorrente di Steam ma anche il primo passo per "recintare" l'ecosistema Microsoft. Da qui è nato l'investimento in Linux. Non resta quindi che attendere i prossimi mesi, perché ne sentiremo (e vedremo) sicuramente delle belle.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Giochi PC?
Iscriviti alla newsletter!