Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
3 minuti

Street Control in Italia per multare la sosta selvaggia

A Milano, Palermo, Roma, Firenze, Livorno e Foggia alcune pattuglie dei vigili montano lo Street Control. Un sistema per sfornare 6 verbali al minuto.

Street Control in Italia per multare la sosta selvaggia

Gli automobilisti malati di sosta selvaggia hanno un nuovo nemico: si chiama Street Control. Da qualche tempo a Milano, Palermo, Roma, Firenze, Livorno e Foggia hanno iniziato a circolare le prime pattuglie dei vigili dotate di un sistema di telecamere capace di fotografare (a 20 metri di distanza massima) le targhe dei veicoli e sfornare fino a 6 verbali al minuto. Per altro anche di notte grazie a un sensore a raggi infrarossi.

street control

Il sistema non è completamente automatizzato ma richiede sempre la presenza di un vigile che tramite tablet accerti le irregolarità. Dopodiché grazie a un collegamento in remoto alle banche dati della polizia locale, assicurazioni e motorizzazione civile è possibile controllare anche lo stato assicurativo, eventuali denunce per furto, revisione e il pagamento del bollo. Insomma, parcheggiare male un'auto potrebbe costare moltissimo.

Il cosiddetto verbale "in differita" è stato impugnato da numerosi automobilisti di fronte ai giudici di Pace e Prefetti poiché sarebbe contrario al codice della Strada. Dello stesso avviso i vigili urbani di alcune città, timorosi di rendersi conniventi con l'azione un po' spregiudicata di molti Comuni – più concentrati a fare cassa che reale prevenzione.

street control roma

La questione però è stata definitivamente affrontata e risolta con il parere (4.851/2015) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L'impiego dello Street Control è lecito a patto che rispetti due condizioni: l'irregolarità deve essere verificata in tempo reale da un vigile tramite tablet e il conducente non deve essere alla guida o nei paraggi.

"I sindaci non vogliono fare cassa con le multe e ogni città sta vedendo come utilizzare virtuosamente questo strumento", ha dichiarato Guido Castelli, delegato dell'Associazione dei Comuni d'Italia per la finanza locale al Corriere della Sera. "Ad esempio a Foggia, sul sito del Comune, sono indicate le strade visionate dallo Street Control".

street control roma 6

Se da una parte la sosta selvaggia in alcune città è quasi un atto di sopravvivenza, per quanto criticabile, bisognerebbe ricordare che il fenomeno dei veicoli circolanti senza assicurazione è sempre più preoccupante.

"Stimiamo che siano circa quattro milioni", ha spiegato dice Umberto Guidoni, responsabile del settore auto dell'Associazione nazionale imprese assicuratrici. "Per questo abbiamo dato accesso alla nostra banca dati per scoprire più mezzi non assicurati possibili. Siamo fiduciosi anche per gli altri provvedimenti antifrode come la dematerializzazione dei contrassegni assicurativi".

Ma funziona davvero? A Palermo nel 2015 solo quattro pattuglie hanno emesso 38 mila verbali, di cui 33 mila per sosta in doppia fila. Il 50% in più rispetto al 2014. 

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #E-Gov?
Iscriviti alla newsletter!