Hot topics:
News su Black Friday 2017
5 minuti

Switch e reti aziendali: come si muove il mercato?

Il punto di vista di Stefano Nordio, Vice President D-Link Europe sullo stato attuale e il futuro del mercato degli switch e reti aziendali.

Switch e reti aziendali: come si muove il mercato?
Sponsorizzato da D-Link

D-Link produce apparecchiature di rete avanzate da oltre 30 anni e un'importante area del business è quella di fornire alle PMI, alle grandi aziende, agli ISP (Internet Service Provider) e ai Data Center, tecnologie di switching ad alte prestazioni, altamente affidabili e con un rapporto costo/beneficio superiore alla media dei competitor.

Immagine 1
Stefano Nordio, Vice President D-Link Europe

Più di recente, con la massiccia crescita dell'utilizzo dei data center, del cloud e dei SaaS (Software as a Service) questo tipo di tecnologie sono diventate parte dell'infrastruttura IT che ogni azienda deve tenere in considerazione.

I player di grandi dimensioni come AWS, Microsoft Azure e Google hanno portato i servizi Cloud nel mercato per tutti e ora c'è enorme pressione volta a ribassare i prezzi di queste tecnologie. Solo pochi anni fa servivano prodotti con caratteristiche tecniche molto performanti per far fronte alle esigenze delle aziende e dei data center, fino a quando la virtualizzazione VMware ha cambiato le carte in tavola: il bisogno di complessità che era al centro della rete come era conosciuta, è scomparso. E in questa semplificazione della rete, il data center ha cambiato fondamentalmente le sue caratteristiche: a una continua espansione di capacità e velocità, è seguita una minore richiesta di funzionalità complesse, indispensabili invece ai primi switch.

Negli ultimi cinque anni il mercato è rapidamente cambiato, ora i clienti che realizzano data center sono sempre meno inclini a pagare un costo del 20 o 30 per cento superiore alla media per infrastrutture di switching tier-one, ovvero per reti di primo livello. La scelta fra l'acquistare una soluzione integrale oppure andare in Cina, trovare un OEM e crearsi una soluzione software personalizzata - come fanno i colossi come Facebook e Google - non è spesso perseguibile. Per quasi tutte le aziende è preferibile affidarsi a marchi con una solida presenza locale ma che forniscano un software meglio dimensionato sulle reali esigenze. Non a caso il segmento di crescita più veloce è stato quello degli Switch Web-Managed, gli Smart Switch, convenienti e gestiti da web con un software avanzato ma allo stesso tempo semplice; numeri alla mano, nel 2016 il mercato degli Switch in Europa è cresciuto del 6% in termini di unità, ma si è ridotto del 6% in termini di valore (fonte: Context - SalesWatch Distribution): insomma, switch meglio dimensionati e più convenienti.

In D-Link abbiamo sempre avuto ben chiara l'importanza del software, e per questo motivo negli ultimi anni abbiamo ampliato il team interno di sviluppo software, per essere in grado disegnare prodotti professionali sempre più facili da usare e veloci da configurare in sede di installazione. Sicuramente le nostre recenti esperienze nel mondo "consumer" ci hanno insegnato come parlare all'utente della PMI in modo chiaro, e questo si è tradotto in una nuova competitività al mercato delle reti aziendali.

Immagine 3 JPG

In questa direzione D-Link ha anche lanciato il proprio programma Trade-In che permette alle aziende di sostituire la vecchia infrastruttura di networking professionale - Rete LAN e Wireless -  supervalutando l'usato di qualsiasi marca, modello e tecnologia. Grazie al programma Trade-In di D-Link i clienti possono risparmiare fino al 50% sull'acquisto di una nuova tecnologia più performante, adatta a rispondere alle esigenze del mercato di oggi e predisposta per le esigenze del futuro, una rete LAN è la base su cui costruire un'industria 4.0.

Ad esempio, una delle ultime proposte di D-Link con un software innovativo che proponiamo alle aziende che vogliano prepararsi ai prossimi 10 anni, è la serie DGS-3630 Layer 3, la nuova famiglia di Switch gestiti 10Gigabit dalle elevate prestazioni, dalle funzionalità perfette per ambienti PMI e Enterprise e dall'interfaccia chiara e facile da utilizzare.

Grande qualità a un prezzo alla portata anche delle PMI che vogliono creare una rete predisposta per il futuro: gli Switch della serie DGS-3630 sono anche stati testati da Tolly, un istituto indipendente per le certificazioni tecnologiche, ottenendo performance generalmente pari o superiori a quelle dei principali competitor.

Immagine 4

Per molti dei nostri clienti PMI - e in generale per le imprese italiane - la necessità di switch gestiti continuerà a diminuire a favore di switch meno complessi e più intelligenti con interfacce più semplici. Le PMI italiane devono prendere coscienza che l'infrastruttura di rete è la base del futuro, quindi ci aspettiamo una crescita ulteriore in questo ambito. Grazie alla forte presenza nel canale di distribuzione siamo costantemente allineati con le esigenze dei rivenditori e partner, ecco perché possiamo dire che D-Link continuerà a progettare e a fornire le migliori soluzioni richieste dalle reti delle aziende italiane, con un'attenzione particolare al rapporto qualità prezzo.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Business?
Iscriviti alla newsletter!