Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
3 minuti

Symantec DeepSight protegge la rete Swisscom

Swisscom integra Symantec DeepSight Intelligence per rendere più sicura la sua VPN

Symantec DeepSight protegge la rete Swisscom

L'uso di una rete Wi-Fi pubblica e gratuita per accedere a Internet è una forte tentazione, ma comporta dei rischi. Ecco perché Swisscom, azienda svizzera attiva nelle telecomunicazioni, ha optato per proteggere chi naviga in rete con una VPN su cui far viaggiare dati crittografati e, allo stesso tempo, bloccare proattivamente il malware e i siti pericolosi.

Per proteggere i singoli utenti dai pericoli del Wi-Fi pubblico, Swisscom ha considerato le possibilità disponibili per tutelare chi non sempre ha accesso a una VPN, offrendo grazie a Symantec una connessione a Internet personale e crittografata per tutto il traffico dati che avviene tramite la sua rete.

symantec cyber security solutions mss and advanced threat protection
L'architettura Symantec per la collezione e l'analisi degli attacchi

Con la sicurezza che è parte integrante del DNA di Swisscom, era cruciale che il nuovo servizio "Safe Connect" potesse identificare proattivamente le minacce e bloccare l'accesso a malware o siti web già noti per essere pericolosi.

Il team incaricato ha valutato cinque diversi servizi di informazioni sulle minacce, quello che ha risposto con il minor numero di falsi positivi è stato DeepSight Intelligence di Symantec.

DeepSight riepiloga le analisi della Global Intelligence Network di Symantec, che mette a confronto le informazioni provenienti da oltre 41,5 milioni di sensori in 157 paesi e oltre 13 miliardi di richieste web ogni giorno. I dati vengono combinati con i feed di Symantec RuleSpace per analizzare e classificare IP, URL e domini richiesti, in base ai comportamenti malevoli.

La soluzione Symantec, ha spiegato l'azienda, è conforme ai requisiti chiave d'integrazione: con Safe Connect già in una fase di sviluppo avanzata, la tecnologia di sicurezza doveva essere racchiusa in un motore eseguibile come processo sul server Swisscom e integrabile con l'infrastruttura esistente.

Symantec Protection Engine for Cloud Services (SPECS) forniva l'integrazione necessaria: SPECS è un'applicazione che analizza contenuti e URL, accetta le richieste di URL dei clienti e, in modalità trasparente, usa il protocollo ICAP (Internet Content Adaptation Protocol) per controllarle e confrontarle con le minacce raccolte dai datafeed automatizzati di Symantec DeepSight Intelligence.

L'app Safe Connect è inoltre disponibile per gli utenti iOS e Android nell'App Store e su Google Play, cosa che consente agli utenti di accedere alla VPN anche senza essere clienti di Swisscom.

 

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #IT Pro?
Iscriviti alla newsletter!