Hot topics:
2 minuti

Tecnologie cognitive per il Service Desk di Fujitsu

intelligenza artificiale e Robotics Process Automation nel next-generation service desk - il Social Command Center (SCC), di Fujitsu

Tecnologie cognitive per il Service Desk di Fujitsu

Fujitsu ha rilasciato tecnologie cognitive per migliorare il suo next-generation Service Desk - il Social Command Center (SCC) - con l'obiettivo di creare un modello più versatile, intelligente e user-centric che combini più canali di supporto degli utenti.

Grazie all'intelligenza artificiale (AI) e alla biometria vocale, ha evidenziato l'azienda, il SCC diventa parte centrale, modulare e integrata dell'offerta Digital Workplace, contribuendo a semplificare un ampio spettro di richieste ed esigenze dell'utente.

Il nuovo Fujitsu SCC combina in tal senso tecnologie che uniscono la familiarità e la versatilità di un assistente personale virtuale con la facilità e la fruibilità di un'interfaccia intuitiva di linguaggio naturale per fornire risultati efficaci a supporto degli utenti finali.

Lo sviluppo della soluzione, come evidenziato in "The White Book of Next-Generation Service Desks", pubblicato da Fujitsu, è conseguenza del fatto che gli utenti tecnologicamente esperti si aspettano che vengano utilizzati modelli di supporto trasparenti per risolvere i problemi IT, tramite il ricorso ad algoritmi proattivi che intervengono per impedire il sorgere di problemi.

La soluzione proposta da Fujitsu è il Social Command Center, che per questo fa leva sulle tecnologie cloud-based e sulle funzionalità di machine learning e predictive analytics per mitigare l'impatto che problematiche tecnologiche potrebbero avere sugli utenti finali.

Il SCC è dotato anche di un assistente personale virtuale, accessibile da qualsiasi dispositivo, che fornisce una interazione vocale tramite diversi canali di contatto.

"L'assistente virtuale del Social Command Center comprende le richieste vocali ed è dunque in grado di prenotare voli, hotel, seguire l'andamento delle richieste e compilare i timesheet. Il nostro obiettivo è fare in modo che gli assistenti virtuali passino il test Turing, e che l'interlocutore non si renda nemmeno conto di parlare con una macchina. E poiché stiamo automatizzando una nutrita gamma di richieste di supporto quotidiane, gli assistenti reali hanno modo di intervenire più rapidamente nella risoluzione di esigenze più complesse", ha affermato Conway Kosi, Head of Managed Infrastructure Services di Fujitsu EMEIA.

Il Social Command Center di Fujitsu è già disponibile. Il costo del servizio è indicato su richiesta e varia sulla base della gamma di servizi previsti.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #IT Pro?
Iscriviti alla newsletter!