Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
9 minuti

Teleobbiettivo zoom compatto serie L, fino a 480mm sui corpi APS-C e buona stabilizzazione per scattare anche a mano libera.

Scheda tecnica

  EF 70-300mm f/4-5.6
USM L IS
EF 70-300mm f/4.5-5.6
USM DO IS
EF 70-300mm f/4-5.6
USM IS
Focale 70-300mm 70-300mm 70-300mm
Angolo di campo (orizz/vert) 29° - 6°50' / 19°30' - 4°35' 29° - 6°50' / 19°30' - 4°35' 29° - 6°50' / 19°30' - 4°35'
Apertura max f / 4 - 5,6 f / 4,5 - 5,6 f / 4 - 5,6

Apertura min

f / 32 - 45 f / 32 - 38 f / 32 - 45
Elementi / gruppi 19 lenti in 14 gruppi, 2 lenti UD 18 lenti in 12 gruppi, 1 elemento DO 15 lenti in 10 gruppi, 1 lente UD
Motore AF USM, FTM, IF USM, FTM, IF micro-USM
Distanza min AF 1.2m 1.4m 1.5m
ingrandimento max 0.21x 0.19x 0.26x
Diaframma 8 lamelle circolari 6 lamelle 8 lamelle
Stabilizzatore 4 f-stop, 2 modi 3 f-stop, 2 modi 3 f-stop, 2 modi
Tropicalizzazione SI NO NO
Diametro filtri 67mm 58mm 58mm
Dimensioni (DxL) 89x143mm 82x100mm 77x143mm
Peso 1050g 720g 630g
Prezzo
Prezzo 1800 euro 1700 euro 650 euro

USM = Motore Ultrasonic di tipo anulare, il più pregiato.
Micro-USM = Motore Ultrasonic tradizionale.
FTM = Full Time Manual-focus - messa a fuoco manuale possibile, anche in modalità AF
IF = Internal Focus (lente frontale non rotante)

L'obbiettivo è composto da 19 lenti in 14 gruppi, comprese 2 lenti UD a bassa dispersione. L'angolo di campo orizzontale varia tra 29° (70 mm) e 6°50' (300 mm). Il diaframma è a 8 lamelle circolari. La sua apertura massima varia da f/4 a f/5.6, mentre l'apertura minima parte da f/32 a 70 mm, per poi guadagnare mezzo stop a 135 mm, arrivando così a f/38, fino al valore minimo assoluto di f/45 a 300 mm.

L'ingrandimento massimo è 0,21x a 300 mm. Con tubo di prolunga EF12-II arriva a 0,29x, con tubo di prolunga EF25-II a 0,38x. La minima distanza di messa a fuoco è di 1,2 m a tutte le focali. In tabella le caratteristiche salienti di quest'ottica a confronto con due parenti stretti: il 70-300 f/4-5,6 "serie standard" e il 70-300 f/4,5-5,6 DO.

Pagina precedente

Corpo obbiettivo

Lungo 143 mm, vale a dire circa 3 cm meno del 70-200 f/4 L IS USM pur offrendo 100 mm in più di lunghezza focale, il 70-300 4-5,6 L IS USM si può a ragione considerare un'ottica "da esterni". Anche il peso, poco superiore al chilogrammo, è adeguato. Non è una piuma, certo, e non si può certo paragonare ai modelli EF-S, ma il metallo pesa.

Il corpo, in effetti, è interamente in metallo - anche il barilotto interno che si estende alle focali superiori -  e sigillato contro polvere e umidità. Impeccabile la precisione dei meccanismi, che fa subito capire, al di là di qualsiasi sigla, che non si tratta di un giocattolo.

Canon EF 70-300 4-5.6 L IS USM - Clicca per ingrandire

La ghiera più avanzata comanda lo zoom, mentre quella inferiore comanda la messa a fuoco e, come normalmente avviene per le ottiche serie L, ammette una regolazione manuale anche quando l'obbiettivo è impostato in AF (funzione FTM, tipica dei motori AF anulari). Tra le due ghiere, troviamo un meccanismo di blocco che mantiene la focale a 70 mm, impedendo al barilotto centrale di fuoriuscire durante il trasporto; dobbiamo comunque dire che, durante l'uso, lo zoom non ha mostrato la minima tendenza allo scorrimento.

A ridosso dell'attacco obbiettivo troviamo, come di consueto, il selettore AF/MF, il selettore per attivare o disattivare lo stabilizzatore ottico e quello per impostarne la modalità (Mode 1 o 2). Anche qui, come da tradizione per le serie L, si ha infatti la possibilità di stabilizzare il movimento su entrambi gli assi oppure solo sull'asse verticale, per consentire il "panning". La stabilizzazione su un solo asse funziona a prescindere dall'orientamento della reflex, e lo stabilizzatore rileva l'eventuale appoggio su cavalletto, disabilitandosi automaticamente.

Il diametro filtri è 67 mm. La lente frontale non ruota, rendendo possibile l'utilizzo di polarizzatori. Il paraluce fornito è l'ET-73B, mentre non viene fornito il supporto per cavalletto, acquistabile come accessorio. 

Funzioni speciali - Stabilizzazione

Canon dichiara per questa lente un guadagno di 4 f/stop all'accensione dello stabilizzatore IS. Di seguito riportiamo una serie-esempio di scatti con vari tempi di posa con e senza stabilizzazione attiva.

Il risultato dipende naturalmente dalle condizione di scatto e dalla "mano" del fotografo, ma l'impressione avuta è stata di estrema efficacia. Negli scatti sottostanti, che rappresentano una situazione media, siamo riusciti ad esempio a ottenere una ragionevole stabilità a 300 mm fino a 1/15s, mentre senza stabilizzazione e nelle stesse condizioni non è bastato salire a 1/60s per ottenere gli stessi risultati. Se non 4 f/stop, quindi, 2-3 f/stop si guadagnano effettivamente, e non è poco.

  Stabilizzatore ON Stabilizzatore OFF
1/8s
 1/15s
 1/30s
 1/60s
 1/125s
Continua a pagina 4
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Fotografia?
Iscriviti alla newsletter!