Hot topics:
2 minuti

Telepass integrato direttamente nell'auto? Trattative

Il Gruppo Atlantia, a cui fa capo Telepass, sarebbe in trattativa con FCA per sperimentare un dispositivo integrato su Jeep Renegade.

Telepass integrato direttamente nell'auto? Trattative

Il Telepass è uno strumento di grande utilità ma stupisce che solo oggi si inizi a intravedere la possibilità di integrarlo virtualmente in ogni auto.

Secondo indiscrezioni captate dal Sole 24 Ore, il Gruppo Atlantia (che controlla appunto Telepass) sarebbe in trattativa con FCA per avviare una fase di sperimentazione su Jeep Renegade. L'idea è quella sfruttare i sistemi telematici integrati per consentire non solo i pagamenti dei pedaggi autostradali ma anche dei parcheggi in zona aeroporto, traghetti, strisce blu, etc.

telepass

Senza contare potenzialmente tutti i servizi di Telepass pay - di cui abbiamo parlato a settembre - che includono rifornimento benzina, bollo auto, rifornimento benzina e quelli legati alla manutenzione dell'auto, lavaggio, consegna pacchi Amazon, etc.

In verità Atlantia pare aver avviato contatti anche con un grande Gruppo francese, quindi di fatto Renault o PSA, ma si può presumere che le trattive in Europa potrebbero essere estese ad ogni produttore comunitario. Per altro proprio dal 2018 il Telepass tradizionale potrà essere impiegato anche sulle autostrade francesi, spagnole e portoghesi come attualmente già fanno le versioni per i mezzi pesanti in 9 paesi UE.

L'unica certezza per ora è che non vi sono limiti tecnologici all'integrazione di un Telepass, al massimo il problema quello di accordo economico tra le parti in causa. Tanto più che Gabriele Benedetto, amministratore delegato di Telepass, ha dichiarato che tutto è pronto per "renderli totalmente invisibili, potremmo già farlo nel corso del secondo semestre del 2018".

Verrebbe da pensare che si tratti solo dell'inizio di una nuova era, poiché una volta smaterializzato il dispositivo è probabile che possano affacciarsi altri operatori sul mercato. Basterebbe uno standard e un protocollo wireless condiviso di comunicazione: la scelta non manca.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Auto e Moto?
Iscriviti alla newsletter!